Come riconquistare una ex: La guida completa per riuscirci

Oggi voglio parlarti delle tecniche che potrai utilizzare per riconquistare la tua ex ragazza. Se sei capitato su questo articolo credo proprio che la vostra relazione sia finita, ma che tu non voglia guardare avanti senza avere lei al tuo fianco.

Bene. Non mi dilungherò molto: se vuoi capire come riconquistare la tua ex mettiti comodo e non farti sfuggire niente di quello che trovi scritto in questa guida.

Qui facciamo sul serio, non giriamo intorno ai soliti quattro consigli messi in croce. Il mio lavoro si basa sul riassunto di menti come quelle di Anton Robbins, Nora Adams e Ryan Morris, veri professionisti della riconquista.

Inoltre, mi sono permessa di darti qualche consiglio da amica. Essendo donna so bene quali approcci sarebbero vincenti e quali scadenti, e voglio evitare che tu possa commettere anche solo un passo falso.

Ogni punto di questa guida è estremamente importante e ti darà nuovi spunti su cui riflettere, come quello che trovi al fondo dell’articolo, che tratta il tema della famosa friend-zone.

Come riconquistare una ex: Perché ti ha lasciato?

Eccola qui, la domanda più scomoda del mondo. La tua ex ragazza ti ha lasciato, ma perché?

Prima di capire la strategia da utilizzare per riconquistarla è fondamentale rispondere a questa domanda. Non tanto per avere le idee più chiare, ma per poter lavorare meglio su te stesso.

Purtroppo devi sapere che quando una donna prende questa decisione il motivo scatenante è uno solo: non ti reputa abbastanza.

la mia ex mi ha lasciato

Per quanto potrebbe sembrarti una banalità, il discorso di base è tutto qui. Se non mi credi, guardati un attimo indietro, quando ancora stavate insieme.

Quante volte ti sei sentito dire che non eri abbastanza romantico, premuroso, presente, dolce, comprensivo o perspicace? Potremmo andare avanti con una lista infinita di aggettivi, ma il discorso non cambia.

Se la tua donna arriva a prendere una decisione così difficile è perché purtroppo ha le idee piuttosto chiare. Questa, detta da una donna, è la verità che non vorresti sentirti dire.

Tuttavia, seguendo i consigli di questa guida, hai buone probabilità di farle fare qualche passo indietro.

Riconquistare una ex: Sei sicuro di volerlo davvero?

Ora potresti star pensando “abbiamo finito con le domande scomode?”. Questa è l’ultima, promesso. Te lo chiedo perché, prima di iniziare un percorso di riconquista, vorrei che tu ne fossi davvero sicuro.

Magari pensi di provare ancora un sentimento forte verso la tua ex. Potrebbe essere, e da una parte te lo auguro vivamente. Dall’altra parte però, è facile confondere il sentimento con il dolore per la fine della relazione.

Quando si perde la persona che si ha avuto di fianco per molto tempo non è mai facile voltare pagina, per nessuno.

Tuttavia, non devi confonderti le idee: distingui ciò che desideri realmente da ciò che non sei pronto ad affrontare.

A questo punto starai pensando “Come faccio a capirlo?” Innanzitutto, ti consiglio vivamente di leggere questa guida, interamente dedicata a questo argomento. In seconda analisi, dovrai guardarti indietro e ripensa a come ti sentivi durante la tua storia d’amore.

Eri davvero felice, spensierato, ben disposto? C’era dialogo tra di voi? Ti piaceva il modo in cui affrontavate i problemi, oppure ti portavi i pensieri nel letto la sera?

come riconquistare una ex

Con questo non sto insinuando che il tuo sentimento non sia sincero, ma prima di ributtarti tra le braccia della tua ex, cerca di capire se è davvero quello che vuoi.

Un ottimo modo per farlo è quello di scrivere con carta e penna tutti gli aspetti positivi e negativi della tua ex. Carattere, romanticismo, rapporto con gli amici, comprensione, gelosia, visione del futuro.. insomma, tutto ciò che la caratterizza.

Potrebbe sembrarti stupido, ma ha aiutato molto anche me a prendere le decisioni giuste, quelle di cui oggi non mi pento.

Vedendo nero su bianco il risultato dei tuoi pensieri potrai tirare le somme, e capire se l’ago della bilancia pende di più dalla parte positiva o negativa.

Prima di continuare a leggere la guida quindi, ti invito a prenderti 10 minuti del tuo tempo per fare questa prova, e solo se sarai estremamente sicuro di voler continuare, continueremo.

Come riconquistare una ex: Guarda il suo punto di vista

La prima cosa di cui devi essere consapevole è che la decisione che ha preso la tua ex è pesata tanto anche a lei. Non devi farti ingannare dal fatto di essere stato lasciato.

Il dolore che ha provato nel prendere questa scelta non lo conosci, e per questo ti invito a non avere pregiudizi. Nessuno fa finire una storia importante a cuor leggero, tanto meno noi donne.

Il discorso è che quando arriviamo a tanto, significa che il nostro partner ci ha spinte all’angolo, dove non intravedevamo più la minima possibilità.

Ecco che, in queste condizioni, specie dopo averci provato tanto, preferiamo abbandonare la nave.

Non è pigrizia, è pura perdita di speranza. E sai bene quanto me che la speranza è l’ultima a morire, ma quando muore, non hai più niente a cui aggrapparti.

Mi rendo conto che le premesse non siano entusiasmanti, ma non voglio prenderti in giro. Riconquistare il cuore di una donna non è semplice, ma neanche impossibile.

Ed ecco perché sono qui: per darti quelle dritte che ti serviranno per riaccendere in lei la speranza ed il sentimento persi. Se poi vorrai, potrai metterti in contatto privatamente con me attraverso una consulenza privata. Sarò felice di ascoltare la tua storia e di aiutarti a sviluppare un piano d’azione per aiutarti a riconquistare la tua ex.

Come riconquistare una ex: 5 step infallibili

Bene, come ti dicevo, serve un piano d’azione. Qui ti anticipo quello che, nella maggior parte dei casi, torna utile quando ci si trova di fronte ad una donna che ha deciso di mettere un punto alla relazione. Per semplificare un po’ le cose ho deciso di creare un percorso composto da 5 step.

All’interno di ogni passaggio troverai tutte le indicazioni necessarie per comprendere al meglio quello che sto cercando di dirti.

Ogni punto trattato è estremamente importante, specie per annientare quei sentimenti di tristezza, confusione e mancanza di prospettiva che ti perseguitano.

In un momento di poca lucidità e razionalità infatti, potresti compiere errori in grado di compromettere le tue chance.

Avendo un percorso preciso da seguire invece, sai sempre dove stai andando, e qualsiasi sorta di confusione o insicurezza non potrà avere la meglio su di te.

In altre parole, un piano d’azione ti offre una chance, e questo articolo è il piano.

1. Il tuo istinto sta bluffando

Il primo step da affrontare riguarda essenzialmente il tuo istinto. Questo infatti, potrebbe portarti ad avere pensieri ed atteggiamenti che vanno contro le buone regole della riconquista.

In questa prima sede quindi, analizzeremo tutte quelle situazioni in cui è fondamentale controllare ciò che la tua testa ed il tuo cuore ti continuano a suggerire.

Se la tua relazione è finita contro la tua volontà è molto probabile che in questo momento tu non stia vivendo grandiosi stati d’animo.

Da una parte, il fatto che tu non stia bene è normale e comprensibile, dall’altra però, mostrarti affranto e disperato è un atteggiamento sbagliato. Per lei? No, per te.

come riconquistare una ex

Questo è il primo problema che un uomo solitamente fatica a capire: dichiarando ogni giorno quanto tu sia depresso ed insignificante senza di lei non fai altro che peggiorare la situazione.

So che ora starai pensando che siamo delle psicopatiche, ed effettivamente un po’ lo siamo, ma ti sei già scontrato con questa realtà.

Come mi comporto?

In prima analisi devi capire che correrle dietro è la cosa più stupida che tu possa fare, specie con messaggi dall’impronta malinconica e triste.

Quando una donna prende la decisione di lasciare il proprio partner agisce con forza e coraggio. Di conseguenza, non è molto ben disposta ad accettare l’idea di doversi relazionare con un bambino frignone che non vuole accettare la sua decisione.

Inoltre, devi anche considerare che tampinarla di chiamate e messaggi non fa altro che sminuire la tua immagine, facendoti apparire una persona bisognosa.

Se pensi che questo possa trasformarti nell’uomo più dolce e romantico del mondo, mi spiace dirtelo, ma sei fuori strada: un atteggiamento di questo tipo non è per niente attraente agli occhi di una donna, te lo garantisco.

Per cui cerca di bloccarti quando senti il desiderio di farti vivo, impiega il tempo in un modo che ti piaccia, esci con gli amici, fai sport o svagati, ma non mostrarti insignificante davanti a lei.

1.1 Chiamate e messaggi

Questo discorso va di pari passo con il precedente: non dare ascolto al tuo istinto, che ti suggerisce di scriverle e di chiamarla di continuo; anche perché, se non mi sbaglio, penso che tu riceva raramente una sua risposta, e questo è ancora più demoralizzante.

Il bello infatti, sta proprio qui: in questa prima fase non deve essere presa in considerazione l’idea di un ricontatto.

A che cosa servirebbe? Per farle sapere tutti i giorni quanto la ami e quanto ti manca? Non serve a niente, anche perché la tua ex lo sa già, per cui non è necessario che tu le ribadisca il concetto.

Ciò che rischieresti facendoti continuamente vivo è un ulteriore allontanamento, dato da un soffocamento che le stai inconsciamente provocando.

Per ora quindi, accantona l’idea di riempirle lo smartphone con messaggi strappalacrime, perché non la faranno tornare da te.

Su questo argomento purtroppo, non c’è molto che io ti possa consigliare di fare, se non di mettere il telefono in disparte quando senti il bisogno di scriverle.

So che è difficile, ma è necessario che tu vinca sul tuo istinto. Man mano che riuscirai a raggiungere questi piccoli step, il momento in cui le potrai riscrivere si avvicinerà sempre di più.

Al quarto passaggio infatti, vedremo il modo ed il momento più opportuno per farci vivi con la tua ex.

1.2 Non farti dare per scontato

Un altro errore che il tuo istinto potrebbe farti commettere è quello di assecondare qualsiasi suo desiderio. Ti sembrerà eccessivo, ma succede molte più volte di quelle che immagini.

In questa fase della vita ciò che ti interessa di più è riconquistare la tua ex, e non importa attraverso cosa dovrai passare: sbagliato.

Il desiderio di averla vicino non deve portarti a correre per ogni più piccola richiesta, anche perché sarebbe un gioco a perdere.

E’ importante che tu riesca a mantenere alta la dignità, evitando di essere disponibile su richiesta.

Come mi comporto?

E’ molto più semplice di quello che pensi: dovrai semplicemente dirle di no, ecco tutto.

Questo tuo atteggiamento non verrà confuso con cattiveria, ma scatenerà un senso di atroce indifferenza. Potrebbe sembrarti una cosa brutta, ma ti garantisco che è fondamentale.

L’unica cosa che riesce a smuovere una donna è l’indifferenza che un uomo prova nei suoi confronti: quando non si sente più al centro del suo universo ecco che vorrebbe quasi rientrare nelle sue grazie.

essere indifferente ex ragazza

Al contrario, rimanendo sempre disponibile, le dai garanzia e sicurezza del fatto che per lei ci sarai sempre.

Questo sentimento la metterà in una botte di ferro, perché il dubbio che tu ti possa allontanare non le verrà mai, e si sentirà rassicurata ed invincibile.

Per cui, dato che non sei un tappetino che esegue gli ordini senza batter ciglio, armati di coraggio e dille di no.

Se ti chiede il perché, la risposta è semplice: “Non sono più il tuo fidanzato”.

1.3 Come affrontare le nuove uscite

Per quanto scomodo, dobbiamo trattare questo argomento. Anche se vi siete lasciati da poco è possibile che la tua ex abbia iniziato a frequentare un altro.

Mi rendo conto che la sola idea di vederli insieme possa mandarti fuori di testa, ma non è così tragico come pensi. Anche in questo caso però, il tuo istinto ti porterà ad avere pensieri molto negativi.

Sensazioni di panico e ansia iniziano a farsi vive, spingendoti ad agire in modo stupido. Ma, c’è una buona notizia: nella maggior parte dei casi si tratta di relazioni di rimbalzo, la cui durata è davvero molto limitata.

Quello che molto spesso si tende a fare per dimenticare un ex è iniziare una relazione nuova, perché si pensa possa aiutare a superare la fase di dolore.

Se questa tecnica funzionasse, avresti da preoccuparti, ma si tratta di un fallimento preannunciato.

Relazioni di rimbalzo: una soluzione poco efficace

Le relazioni di rimbalzo, che a volte potrebbero anche essere definite relazioni di ripicca, sono la prima opzione a cui punta una persona che sta soffrendo.

Prima di continuare con questo argomento, voglio rispondere ad una domanda che sono certa ti sarà venuta in mente: come faccio a sapere se è una relazione di rimbalzo?

Dunque, come prima cosa devi valutare dopo quanto tempo la tua ex ti ha annunciato la nuova frequentazione. Se vi siete lasciati da poco è quasi del tutto sicuro che si tratti di una storia messa in piedi per spostare l’attenzione.

Potrebbe interessarti leggere: Mi ha lasciato per un altro: Consigli e strategia da applicare

Queste relazioni infatti, iniziano dopo poche settimane che si è conclusa una storia importante, proprio perché è il periodo in cui bisogna affrontare l’apice del dolore.

La seconda cosa a cui devi prestare attenzione è la smania che la “nuova coppia” ha di mostrarsi insieme. In questo caso facciamo riferimento ai social e ai luoghi che sei solito frequentare.

Se noti un comportamento di questo genere, puoi stare tranquillo: quando una persona ha davvero voltato pagina, non ha motivo di fartelo sapere appena ne ha l’occasione.

Il suo interesse dovrebbe essere quello di viversi la sua nuova storia, non quella di crearti scompiglio.

Come mi comporto?

In prima analisi ci tengo a dirti che se sei riuscito a contrastare il tuo istinto nelle situazioni precedenti, sei a metà dell’opera. In questo caso sarà leggermente più difficile, in quanto subentra anche la gelosia.

Tuttavia, è necessario che tu mantenga la calma e che, come già detto, mostri il massimo dell’indifferenza possibile.

Nel momento cui la tua ex ragazza posta foto o video con il nuovo partner, l’unica cosa a cui punta è fartele vedere.

riconquista ex instagram

Di conseguenza, se stai al suo gioco, non farai altro che spronarla a darti sempre nuovi contenuti. Inoltre, mostrandoti curioso, dai estrema importanza alla persona che ha di fianco, e direi che non è proprio il caso.

So che ci vuole tanta forza di volontà, ma cerca di sparire e di non dare la percezione di quello che è interessato alla sua nuova storiella.

Solamente quando avrà la percezione che tu le stia “concedendo” di voltare pagina che le farai suscitare sentimenti di perplessità e fastidio.

Dammi retta: in amore vince chi fugge.

2. Dalle ciò che ti ha chiesto: la fine della relazione

Senza dilungarci troppo, abbiamo capito che in un primo momento è opportuno evitare i contatti, di qualsiasi natura essi siano. Ma, per quanto tempo non dovrai sentire la tua ex? E soprattutto, perché?

Le risposte a queste domande le trovi qui.

Le motivazioni per cui è meglio evitare di sentire la tua ex sono solamente tre, e le analizzeremo una per una.

2.1 La tua ex ha bisogno di tempo

Detto così potrebbe sembrare un’idiozia, ma ti assicuro che non lo è. La fine di una relazione comporta sempre stati di confusione, insicurezza e tristezza, ad entrambi i partner.

Se la tua ex ha deciso di mettere un punto alla vostra storia è necessario che tu le dia tempo e spazio per se stessa.

Il motivo non è quello di renderle la vita semplice, ma quello di farle rimuovere tutta la negatività data dalla fine della vostra relazione.

Se continua a navigare in un’oceano di tristezza e malumore, è molto difficile che possa ricordarti con il sorriso. E per riconquistarla è questo a cui devi puntare.

Inoltre, la tua assenza è l’unico modo per farle venire il dubbio di aver preso la decisione giusta.

Solo non avendoti più nella sua vita si potrà davvero capire come si sente senza di te, e per farlo, ha bisogno di tempo.

2.2 Anche tu hai bisogno di tempo

La tua ex non è l’unica a necessitare un po’di tempo per se stessa, ma forse non avevi valutato l’idea. Dopo la fine della storia è importante che tu riesca a calmarti e a ritrovare la giusta prospettiva.

Hai bisogno di dimostrare a te stesso che, comunque vadano le cose, puoi essere felice anche senza di lei. E credimi, è possibile.

Potresti desiderare un ritorno, ma c’è una grossa differenza tra il bisogno ed il desiderio. Rifletti su questa cosa e prenditi il tuo tempo, perché potresti scoprire cose diverse da quelle che avevi previsto.

2.3 Il punto focale sei tu

Il tempo di cui hai bisogno non ti servirà solamente per cercare di essere felice, ma anche per migliore diversi aspetti della tua vita.

Questo infatti, è il momento giusto per fare cambiamenti positivi. Tutte le tue energie devono essere spese su di te, sul diventare una persona attraente e felice.

Leggendo la parola attraente però, non pensare di essere caduto in un discorso superficiale.

Tra poco infatti, parleremo del famigerato periodo di non contatto. Al suo termine, quando dovrai incontrare la tua ex, l’aspetto principale sul quale punterai è che lei sia attratta da te.

Insomma pensaci, è stata l’attrazione ad aver fatto scoccare la scintilla tra voi due, no?

Se ti stai domandando come diventare attraente, l’unica cosa che devi fare è riprenderti la tua vita in mano, migliorando pochi aspetti alla volta.

Dai il massimo in tutto quello che fai (sport, studio, lavoro, vita sociale), e vedrai che la ricompensa non ti deluderà.

Per cui non prendere questo discorso alla leggera, perché potrebbe fare la differenza tra riuscire a riconquistare la tua ex o perderla definitivamente.

Come riconquistare una ex: Il periodo di non contatto

Essenzialmente, il no contact deve durare il tempo che ti necessita per riuscire ad effettuare cambiamenti e miglioramenti significativi.

In linea di massima generale però, possiamo fare un’approssimazione di 30 giorni.

Ci sono dei rari casi in cui sono sufficienti due settimane, così come ci sono quelli che superano diversi mesi.

Ogni persona presenta una situazione ed un carattere diverso, ecco perché ho preferito stimare un periodo di “media lunghezza”.

Se posso dirti la mia, a fronte delle persone che ho conosciuto, un mese è il giusto compromesso tra un periodo troppo breve ed uno troppo lungo.

Se hai accettato l’idea di non sentire la tua ex per almeno quattro settimane è possibile che il tuo cervello ti stia assillando con un numero infinito di dubbi e perplessità.

In questa sede quindi, cercherò di rispondere alle domande che mi sono state poste maggiormente dai miei lettori:

1. Posso dirle che non la sto contattando?

A dire il vero sarebbe meglio di no. Quello che stai cercando di fare attraverso la tua assenza è crearle un senso di smarrimento. Non sentendoti inizierà a domandarsi che fine hai fatto, chiedendosi perché sei sparito.

sparire con la ex

In altre parole, diventerai un pensiero fisso e costante, che è il nostro intento. Per cui, spiegarle che hai deciso di non farti vivo dimezzerebbe l’efficacia della tua scomparsa.

Tuttavia, qualora fosse lei a contattarti, allora sì che ha senso dirle che preferisci non sentirla per un po’.

Per farlo non c’è bisogno che tu le dia troppe spiegazioni, limitati a chiederle di non scriverti o chiamarti finché non sarai tu a farlo.

Adesso sei tu quello che ha bisogno di tempo.

2. Posso risponderle a messaggi e chiamate?

Anche qui sarebbe meglio di no, ma dipende. Il periodo di non contatto è così definito proprio perché non prevede contatti tra voi due.

Durante queste settimane quindi, il mio consiglio è quello di restare un fantasma.

L’unico caso in cui potresti concederti di risponderle è verso la fine dei 30 giorni, momento nel quale avrai già mosso i primi passi per riprenderti la tua vita in mano.

Tuttavia, se il fatto di risponderle ti mette in una condizione di speranza, ti consiglio di aspettare ancora un po’.

3. E se lei voltasse pagina?

Posso assicurarti che non lo farà. Se la vostra relazione era seria ed importante è molto difficile che nel corso di appena quattro settimane la tua ex riesca a rifarsi una vita.

Il periodo di non contatto infatti, serve per darle il tempo di capire che anche tu le manchi, dando un tocco di malinconia ai vecchi tempi.

So che è difficile da crede, ma devi avere un po’ di fiducia. Anche perché, volendo guardare, quale alternativa hai?

Escludendo il personaggio dello stalker, l’unica opzione che ti resta è quella di farti desiderare.

4. Posso ridurre il periodo di non contatto?

Potresti, ma non avrebbe molto senso: non devi mai perdere di vista l’intento primario di questo mese, ovvero quello di migliorare te stesso. Non preoccuparti di questo, più avanti scoprirai come riuscirci.

Adesso però, ammetti che sarebbe piuttosto difficile che tu riuscissi a diventare attraente e felice in un weekend o in una settimana, no? Riesci a capire che non avrebbe senso di esistere un periodo di non contatto così breve?

Non dà niente a te e non permette a lei di cancellare tutte le sensazioni negative legate alla fine della relazione; per non parlare del fatto che è piuttosto improbabile che la tua ex riesca a capire che le manchi in appena 7 giorni.

O le cose si fanno bene, o non si fanno: solo così potrai valutare il risultato finale.

5. Cosa penserà se non mi faccio vivo per un mese o due?

Questa non è per niente una bella domanda, sia perché te la porrai centinaia di volte al giorno, sia perché non ha risposta.

Per un discorso di onestà infatti, non posso dirti con esattezza che cosa ci sia nella mente della tua ex, perché la verità e che non lo può sapere nessuno meno che lei.

L’unica cosa che posso fare è raccontarti quello che solitamente succede quando un ex smette di farsi sentire dopo la rottura della storia.

In prima analisi devi riflettere sul fatto che la fine una relazione significa perdere qualcuno che si ama, e in questo momento è molto importante che la tua ex si renda conto di averti perso davvero, altrimenti non si fermerà mai a riflettere sulla decisione che ha preso.

L’unico modo che hai per innescarle anche solo il più piccolo dubbio è facendole sentire che non ci sei più. Questo è l’aspetto su cui devi focalizzarti, l’unico che ti dà chance di riconquistare la tua ex.

Per quanto riguarda il “come reagirà di fronte alla tua assenza”, si tratta di un argomento completamente diverso.

Ad ogni modo, sapendo che te lo saresti comunque chiesto, ti ho riportato alcuni dei comportamenti più comuni:

  • Messaggi e chiamate quotidiane;
  • Insulti ed arrabbiature;
  • Ignorarti (durerà per al massimo qualche giorno, quindi non preoccuparti);
  • Stalkerarti sui social o tramite gli amici in comune;
  • Farsi sentire in modo interessato alla tua vita per vedere come reagisci (se rispondi, dai un chiaro segnale del fatto che non stessi aspettando altro).

Come ti dicevo, per quel che riguarda le reazioni della tua ex, il discorso prende un’altra strada. Il tuo obiettivo, per ora, deve concentrarsi sul farle capire che ti ha perso.

6. Penserà che non mi importa?

Per non dilungarmi troppo, ho riassunto questa domanda in cinque parole, anche se il concetto è leggermente più articolato.

Quello che in realtà avrei voluto scrivere è: la mia ex mi diceva sempre che non le davo abbastanza attenzioni e che non ero molto presente. Se smetto di contattarla non penserà che non mi importa più e che mi sta bene la sua decisione?

Ecco, adesso direi che ci siamo.

Questo è uno dei dubbi più comuni di coloro che non si sono sforzati abbastanza durante la relazione. Stranamente però, dopo la fine della storia, sono pronti a dare il 100% di se stessi.

Tuttavia, devo farti una confessione: noi donne odiamo questo tipo di ragionamento. Anzi, ci fa perfino arrabbiare, perché ci sentiamo prese in giro.

Inoltre, se stai leggendo questo articolo è perché hai già provato a dirle che “questa volta sarà diverso”, ma senza alcun risultato. E sai perché? Perché non sarà diverso, anche se tu ne sei convinto fino al midollo.

Il motivo è molto semplice: se non sei riuscito a migliorare qualche aspetto di te stesso nel corso di diversi anni, di sicuro non puoi averlo fatto in una settimana.

Perciò sappi che non le interessano le tue promesse, perché ormai ti conosce.

come riconquistare ex

Inoltre, il fatto di contattarla di continuo ti fa sembrare una persona spaventata dalla fine della relazione, più che pronta per viverne una migliore.

Smettendo di farti vivo invece, le dai l’occasione di vedere che stai davvero riflettendo sul tuo comportamento e sul tuo carattere. In questo modo anche lei sarà più propensa a darti una seconda possibilità.

7. E se conviviamo ancora?

Diciamo che, se vivete sotto lo stesso tetto, le cose sono un pochino più difficili. Durante il primo periodo infatti, è opportuno che tu riesca a trovare il modo di andare fuori di casa per un po’ di tempo.

L’unica cosa che dovrai premurarti di spiegarle è che al momento la convivenza è diventata difficile, e che preferisci riflettere con la dovuta calma.

In questo modo le fai capire di aver preso molto sul serio la sua decisione, e che anche tu hai bisogno dei tuoi spazi per fare chiarezza.

Se però non avessi la possibilità di cambiare abitazione, l’unica cosa che puoi fare è limitare i contatti.

Cerca di parlare con lei solo di ciò che è strettamente indispensabile, evitando di raccontarle cose della tua vita privata.

Questo serve per farle vedere che ti stai comportando come lei ha richiesto, ovvero come se non foste più fidanzati.

Tuttavia, questo non-dialogo può avere una durata piuttosto limitata, in quanto l’ambiente in casa potrebbe diventare pesante.

Dopo qualche giorno o settimana di silenzio quindi, vedrai che sarà lei a prendere la parola, chiedendoti spiegazioni.

Quando succederà, mi raccomando, limitati a ricordarle che è stata lei a mettere un punto alla vostra storia, e che tu stai solo cercando di far finta che lei non esista.

8. Cosa faccio se abbiamo figli?

Quando ci sono i figli di mezzo la situazione è sempre più delicata. A differenza della convivenza infatti, non puoi uscire di casa a cuor leggero, perché saresti tenuto a dare spiegazioni anche a loro.

Anche in questo caso quindi, l’unica cosa che puoi fare è cercare di limitare i contatti con la tua ex. Parla con lei solo quando necessario, specie per ciò che riguarda i vostri figli.

Loro non devono andarci di mezzo, e dovete essere molto bravi a fare buon viso a cattivo gioco. I figli in fondo, non c’entrano niente con il vostro momento di rottura.

Ciò che devi fare è mostrarti disponibile al dialogo solo quando reputi sia necessario.

Per le domande di natura personale invece, puoi limitarti a dirle che al momento non ti senti pronto a condividere con lei la tua vita personale.

Lo scopo, anche in questo caso, è sempre quello di farla sentire al di fuori della tua esistenza.

3. Diventa una persona di cui puoi essere orgoglioso

Prima abbiamo detto che durante il periodo di non contatto è fondamentale che tu ti riprenda la tua vita in mano. Ma, perché? E soprattutto, come?

Durante questo periodo il tuo scopo deve essere quello di migliorare alcuni aspetti della tua vita. Il tuo distacco momentaneo altrimenti, non servirà a niente.

Se pensi di restare a casa a deprimerti per un mese intero, le cose non cambieranno. Prenditi questo “momento di pausa” per analizzare te stesso e capire quali cambiamenti positivi puoi mettere in atto.

Inoltre, è importante che tu capisca quali cose riescono a portarti felicità e gioia: devi recuperare la tua individualità prima di poter riconquistare la tua ex.

Bene, vediamo nella pratica su quali campi della tua vita potresti metterti a lavorare:

1. Aspetto fisico e look

Per quanto potrebbe sembrarti banale, la prima cosa che devi fare è riuscire a trasformarti in una persona nuova, diversa. Questo è un ottimo modo per sentirti meglio e per riacquistare la fiducia in te stesso.

Inoltre, sarà fonte di positività anche per lei, quando incontrerà una persona dalla quale potrebbe di nuovo essere attratta.

Hai presente che noi donne ci tagliamo i capelli quando stiamo pensando di cambiare qualcosa nella nostra vita? Ecco, il concetto è un po’ lo stesso.

Come prima cosa quindi, e non scherzo, vai dal parrucchiere. Non è necessario rasarti a zero, ma rinfrescare la tua immagine. Trova un look che ti piaccia e che tu possa sentire tuo.

In secondo luogo, comincia a fare sport. Che sia palestra, calcio, basket o qualsiasi altra attività, l’importante è che tu ti rimetta in gioco.

Lo sforzo fisico infatti, oltre a modellare le tue forme, è un toccasana per la salute mentale. Quando ti alleni, vengono rilasciate le endorfine, sostanze in grado di regalarci stati di gratificazione e felicità.

Infine, anche se non posso dirti sia estremamente importante, prendi dei vestiti nuovi. Questo ti aiuterà a guardare una persona nuova allo specchio, una persona che non ha nulla a che vedere con quella di qualche settimana fa.

Come vedi, tutto ciò di cui ti sto parlando non è un cambiamento drastico, anzi: in questo momento ti sconsiglio di stravolgere la tua vita, ma di sistemare quello che è nelle tue possibilità.

2. La mentalità è tutto nella vita

Diventare una persona felice e fiduciosa è forse l’aspetto più importante quando si parla di riconquistare un’ex.

Ciò che devi capire però, è che l’unico modo per diventarlo è lavorando su te stesso. Anche in questo caso non si tratta di cambiamenti radicali, ma di un modo diverso con cui vivere la vita.

Per aiutarti in questo percorso ho pensato di riportati 4 idee che secondo me dovresti tenere in considerazione:

1. Concediti del tempo per soffrire

Per quanto possa sembrare contrastante con quello che ti ho appena detto, è importante che tu conceda del tempo al tuo dolore.

Dopo la fine di una relazione è difficile essere felici, lo sappiamo. Non riesci a dormire bene, non hai appetito, non hai voglia di uscire e, più in generale, non hai voglia di niente.

E’ normale, ed è anche giusto. Ogni giorno quindi, prenditi del tempo per il tuo dolore, specie se ne hai bisogno.

L’unica cosa che non devi perdere di vista è che, allo stesso tempo, devi anche fare qualcosa che ti faccia sentire bene con te stesso.

2. Scrivi nero su bianco i tuoi pensieri

Questa è una tecnica che noi donne utilizziamo spesso, e ti assicuro che funziona: scrivere è terapeutico.

Lasciando andare la penna sul foglio darai sfogo alle tue emozioni e ai tuoi sentimenti, che ti stai tenendo dentro da troppo tempo.

parlare con se stessi

Oltre ad un’azione liberatoria, che ti aiuterà a scaricarti di questo peso, riuscirai a fare chiarezza nella tua mente.

Molte volte infatti, tendiamo a parlare con gli amici, che sono sempre pronti a darci il loro supporto. Allo stesso tempo però, sottovalutiamo l’importanza di parlare con noi stessi.

Questo dialogo silenzioso ti permette di buttare fuori tutto senza che nessuno ti interrompa per dirti la sua, ed è davvero un modo terapeutico per dare spazio ad ogni tuo pensiero.

3. Trascorri del tempo con chi ti vuole bene

Non mi sono limitata a scrivere “con gli amici” perché molte volte ci dimentichiamo dei famigliari. Anche loro tengono alla nostra felicità, e troppo spesso li sottovalutiamo.

Tuttavia, non confondere le uscite ed i momenti di serenità con pseudo sedute psicologiche. Il senso di uscire è quello di svagarti, non di parlare del tuo dolore o di ascoltare pareri e consigli di ogni tipo.

4. Fai meditazione

Sarà difficile, te lo anticipo, ma è un punto chiave per fare cambiamenti positivi sulla tua mentalità.

Quando parlo di meditazione intendo la consapevolezza dei tuoi punti deboli e di forza. In altre parole, metterti a riflettere su te stesso, accettando la persona che sei.

Questo è molto importante per costruire un percorso di fiducia personale, che ti sarà sempre utile. Anche nel lavoro a volte è necessario guardarsi allo specchio e capirci qualcosa di più sul proprio potenziale.

Durante questa auto-analisi però, la visione di te stesso non deve essere negativa, altrimenti si perde il senso del discorso.

Pensa a come ti descriveresti ad una persona che non conosci, raccontandole i tuoi punti fragili e quelli di forza, di modo che tu possa essere più consapevole del tuo carattere e della tua mentalità.

3. Abitudini, comportamento e carattere

In un primo momento, dopo la fine di una relazione, è molto raro farsi un’analisi di coscienza. E’ molto più semplice puntare il dito sull’altro e svincolarsi da qualsiasi “colpa”.

Tuttavia, devi prendere in considerazione l’idea che qualche lato di te possa aver portato la tua ex ad allontanarsi. Non c’è da preoccuparsi, perché nemmeno lei è perfetta.

Se però ritieni che qualche tuo atteggiamento abbia potuto causarvi dei problemi, allora è arrivato il momento di metterti al lavoro.

Ecco alcuni dei comportamenti più tipici che rischiano di compromettere una relazione:

  •  Estrema gelosia;
  • Insicurezza;
  • Mancanza di passioni;
  • Bassa autostima;
  • Mancanza di motivazione;
  • Ridotte abilità comunicative;
  • Poca voglia di uscire e di avere vita sociale;
  • Poca fiducia;
  • Incapacità di impegnarsi.

Non so se sia il tuo caso, ma se ritieni che uno o più di questi comportamenti ti caratterizzino, allora hai una base dalla quale partire per iniziare a migliorarti.

Il primo passo che dovrai compiere è capire che cosa scatena in te alcune reazioni o pensieri, di modo che tu possa cambiare il tuo modo di vedere le cose e di vivere le relazioni.

Ognuno di noi deve affrontare i propri mostri: ora è il caso che tu affronti i tuoi.

4. Analizza la tua relazione

Non volendomi ripetere, mi limito ad invitarti a riflettere se sei davvero sicuro di voler tornare con la tua ex.

Voglio dire, ogni storia d’amore ha i propri problemi, disaccordi e litigi, ma se siete arrivati a lasciarvi, probabilmente c’era qualcosa di grosso che non funzionava.

Devi cercare di capire cosa è andato storto e se è davvero una buona idea tornare insieme a lei.

Per farlo devi lasciare da parte quello che ti dice il cuore e provare ad essere razionale. Come avevo anticipato, guarda con attenzione i pro e i contro, usando la logica, non i sentimenti.

Analizza i tuoi obiettivi e prova a capire se la relazione con la tua ex si allinea con essi. In questo momento stai prendendo una decisione enorme, e ti devi assicurare che sia quella giusta.

Per farlo hai 30 giorni, per cui non avere fretta di decidere in 24 ore. Quando inizierai ad essere felice anche senza la tua ex potrai capire davvero se tornare con lei sia la scelta giusta.

Se poi ti renderai conto che è effettivamente quello che vuoi, allora poi dovrai concentrarti sulla risoluzione dei problemi che hanno portato alla fine della storia.

5. Scopri cosa è andato storto e risolvilo

Se non vuoi che la riconquista della tua ex fallisca nel corso delle successive 2 settimane (dopo che sarete tornati insieme) ti consiglio di andare nella profondità della vostra relazione e di capire cos’è che non ha funzionato.

Inutile dirlo: le motivazioni possono essere tante, poche, palesi o meno. Per aiutarti però, ti ho riportato alcune delle cause più comuni che accomunano la fine di una storia d’amore:

  • Mancanza di attrazione;
  • Mancanza di fiducia;
  • Mancanza di complicità/comunicazione.

Alcuni esempi:

  • Avevate smesso di parlarvi apertamente? La comunicazione è diventata problematica;
  • Hai tradito la tua ex? La fiducia è venuta meno;
  • La relazione era diventata stressante? Il tempo trascorso insieme non era abbastanza e di qualità;
  • Avevate problemi nell’intimità? L’attrazione fisica è venuta meno, e non solo.

Ribadisco, quelli sopra citati sono solo alcuni dei fattori che potrebbero essersi messi di mezzo tra te e la tua ex ragazza, ma potrebbero essercene altri.

Tuttavia, dato che non possiamo dilungarci eccessivamente su questo singolo punto, sei tu che dovrai metterti a cercare di capire le motivazioni che hanno portato alla fine della vostra storia.

Questo non significa che devi metterti a ripensare a quello che ti sei sentito dire da lei mentre ti stava lasciando. Molte volte, durante questi momenti, si ha la mente annebbiata, ed è sconsigliabile fare affidamento a quel dialogo.

Prova a pensare a cosa è successo nella tua relazione che ha spinto la tua ex a lasciarti. C’è una buona probabilità che anche lei ti ami nel profondo, e che rompere con te sia stata una decisione difficile.

Per cui, se la ami veramente, devi capire la causa principale della rottura e cercare di risolverla.

capire errori relazione

Se non sai come riparare ciò che si è rotto, non sarai in grado di aggiustarlo. Inoltre, anche qualora riuscissi a tornarci insieme, rischieresti che la relazione si sfaldi per gli stessi motivi.

Quindi, sentiti pronto di tornare tra le sue braccia solo quando avrai capito come e cosa risolvere. Dopodiché, potremo passare al ricontatto, la fase che stavi tanto aspettando.

4. Scrivere alla ex: Fallo nel modo giusto al momento giusto

Bene, dopo che ti sei preso questi 30 giorni per migliorarti e per approfondire alcuni aspetti della vostra relazione è finalmente arrivato il momento di ricomparire.

L’immagine del vecchio te, bisognoso, appiccicoso e disperato è solo un brutto e vecchio ricordo, sia per te che per la tua ex.

Dopo la tua sparizione infatti, anche lei avrà accantonato le brutte sensazioni, iniziando a ripensare alle cose belle.

Nel momento in cui si troverà di fronte la versione migliore di te, ecco che piano piano ricominceranno ad affiorare i sentimenti positivi.

Perché ciò accada, hai bisogno di due cose:

  1. Fare tutto quello che hai letto fino ad ora
  2. Contattare ed incontrare la tua ex

Se sei arrivato fino a qui credo proprio che  tu sappia ormai molto bene come affrontare il primo punto. Se ti senti pronto quindi, iniziamo con il secondo.

Riaggancio dopo il no contact: Quando deve avvenire?

Il riaggancio dopo il no contact deve avvenire solo ed esclusivamente quando ti senti pronto. Con questo non intendo quando senti che la sua mancanza è all’apice, ma quando, pensando ad un approccio, capisci di non rischiare di ricadere nella disperazione più totale.

Per essere sicuro di essere arrivato alla fine del tuo percorso, ecco un check finale al quale puoi affidarti:

  • Sei riuscito a seguire le regole del periodo di non contatto;
  • Non sei più triste e depresso come lo eri all’inizio;
  • Hai apportato cambiamenti positivi alla tua vita;
  • Sei sicuro al 100% di voler tornare insieme a lei;
  • Hai capito i motivi che hanno portato alla fine della relazione;
  • Hai accettato che se non doveste tornare insieme puoi essere felice anche senza di lei.

Se le risposte sono positive possiamo andare avanti, ma se ti senti debole su qualche punto ti consiglio di prolungare il periodo di non contatto.

Un passo falso potrebbe compromettere le tue chance, e non vale la pena rischiare per affrettare le cose.

Cosa scrivere dopo il no contact: Esempi pratici

Diciamo che, in questo momento storico, i modi per contattare la tua ex sono molteplici:  un messaggio, un’email o una lettera scritta a mano.

Ad ogni modo, il mezzo con cui deciderai di contattare la tua ex non ha poi così importanza. Ciò che conta è il contenuto del messaggio. Pertanto, ti invito ad escludere due categorie di testo che sarebbero del tutto inutili, se non dannose:

messaggi alla ex

Potrebbe sembrarti strano, ma queste modalità d’approccio, se così si possono chiamare, sono molto più diffuse di quello che pensi. Per cui, onde evitare di correre rischi, ho preferito togliere ogni sorta di dubbio.

Con messaggi di questo tipo non andiamo da nessuna parte, specie dopo quattro settimane che non vi sentite. Perciò ti prego, prima di premere invio aspetta un attimo e dai uno sguardo a dei messaggi che invece ti daranno la garanzia di ricevere una risposta:

sorprendere la ex con messaggi

Non sono poemi, ma sono messaggi che parlano da soli. Sono semplici e al contempo riescono ad esprimere l’affetto che provi per lei e l’importanza che hai dato alla vostra relazione.

Inoltre, non sottovalutare l’importanza del mezzo sorrisetto che le verrà sulle labbra quando ricomparirai con messaggi dolci e allo stesso tempo positivi.

Il tuo intento infatti, deve essere quello di ricostruire un minimo di complicità prima che vi incontriate, altrimenti sarà un appuntamento freddo e distaccato.

Il mio consiglio quindi, è quello di fare le cose per gradi, senza aver fretta di arrivare allo scopo finale. Dopo che si sarà ricreata una minima intesa potrai farti avanti e chiederle di uscire.

Nel caso in cui dovessi avere dubbi, o non ti sentissi sicuro al 100%, mettiti in contatto con me per richiedermi una consulenza privata e insieme stabiliremo qual è il modo migliore per farti avanti con la tua ex.

Chiedere di uscire alla tua ex: Qualche consiglio utile

Come prima cosa, non chiamare il vostro incontro “appuntamento”. Quello che rischieresti è che la tua ex innalzi le difese ancora prima di averti incontrato.

Lei non deve sapere che il tuo intento è quello di tornarci insieme, almeno, non per ora. Ciò a cui devi puntare è che la tua ex esca con te perché ti reputa di nuovo una persona interessante.

Se hai fatto tutto ciò che ti ho suggerito fin ora, quando sarai di fronte a lei trasuderai sicurezza, felicità ed attrazione. Questa positività ha un’efficacia doppia sulla tua ex, e sai perché?

Perché ti aveva già trovato attraente, quando aveva deciso di iniziare una storia con te. In altre parole, non sei un estraneo per lei, ma una persona che conosce molto bene.

Venendo al sodo: il modo migliore per chiederle di uscire è quello di chiamarla. So che suona all’antica e che ti crea ansia, ma devi farlo.

Se lei dovesse tentennare o essere dubbiosa, puoi aiutarla con frasi del tipo:

  • Dai vedrai, sarà divertente
  • Suvvia è solo un caffè, cosa c’è di male?

Ecco perché è importante che la chiami per chiederle di uscire. Perché è l’unico modo che hai per dirigere la conversazione, oltre che per mostrarti uomo ai suoi occhi.

Tuttavia, ricordati di non esagerare nei tentativi di convincerla. Evita frasi come:

  • Dai, esci con me solo questa volta, ti prego
  • Mi hai spezzato il cuore, il minimo che tu possa fare è uscire con me una volta

Ricordati sempre che la tua ex non ti deve niente. Devi trattarla come una conoscente o un’amica con la quale desideri passare due orette insieme.

Una volta che la risposta è affermativa, le probabilità di tornare insieme diciamo che iniziano ad aumentare. Tuttavia, non cantar vittoria, perché non è ancora finita.

5. Incontrala con lo scopo di creare attrazione, complicità e fiducia

Quando vi incontrerete, la tua ex avrà un livello di scetticismo molto alto. Nonostante il tuo impegno tra lettere e messaggi, si domanderà solo una cosa: è cambiato davvero?

Non sarà un incontro molto semplice, anche se credo che tu lo sappia già. Quando sarete insieme il livello di attenzione su cosa dici o cosa fai sarà al massimo.

In alcuni casi potrebbe persino succedere che sia lei stessa a metterti alla prova, ma sarai pronto anche per questo.

Quindi, per non rischiare di rovinare tutto il tuo lavoro, ecco alcuni accorgimenti che potrebbero tornarti utili:

1. Preparati al peggio

Ebbene sì, la prima cosa che devi fare è prepararti psicologicamente al peggio. Anche se ha deciso di vederti, non significa che lei non abbia frequentato altre persone.

Se questo argomento uscisse durante la conversazione, come pensi di reagire? Non voglio ripetere quanto detto fin qui, ma ci tengo a dirti come sarebbe giusto che tu ti sentissi dopo tutto il percorso che hai fatto.

In poche parole, triste e deluso. Questo non significa che lo sconforto debba cadere su di te facendoti avere reazioni esagerate o fuori luogo.

Ricordi? Hai imparato ad essere felice anche senza di lei, ed è il momento di farglielo sapere.

Se però non ti senti pronto ad affrontare questa sfida, è meglio che tu prenda ancora del tempo. Non sprecare la tua occasione, perché è l’unica che hai.

2. Tieniti pronto ai test

Come ti anticipavo, è possibile che la tua ex ti metta alla prova per vedere se sei rimasto la stessa persona di prima. Le sue mosse le serviranno per capire se i tuoi messaggi sono stati una farsa per riconquistarla o se hai davvero cambiato qualcosa nella tua vita.

Supponiamo che il motivo per cui sia finita la vostra relazione sia stato un eccessivo controllo da parte tua, dettato da una gelosia estrema.

Potrebbe essere che, per tastare i tuoi cambiamenti, lei ti racconti che è andata a diversi appuntamenti.

Se il tuo livello di gelosia non è cambiato, reagirai anche solo tramite le espressioni del viso. Devi cercare di mantenere la calma, anche se è difficile.

Arrabbiandoti, piangendo o alzando la voce, non farai altro che confermare la sua supposizione, ovvero che tu non sia cambiato. Da qui, l’unica cosa che ti riserverà è una considerazione sotto allo zero.

Attenzione: essere calmi non significa essere indifferenti e farsi andare bene tutto. Se un argomento ti sta particolarmente a cuore, è giusto che tu lo discuta.

L’unica cosa a cui devi prestare attenzione è il modo in cui lo fai, che non deve apparire arrogante o “bisognoso”.

Prima di incontrarla quindi, assicurati che le tue abilità comunicative siano al top. Un esercizio per farlo è metterti di fronte allo specchio e moderare le tue reazioni pensando alle cose più fastidiose che potresti sentirti dire.

3. Non parlare di tornare insieme

Nel tuo immaginario, l’idea di tornare insieme dovrebbe venire dalla tua ex. Tuttavia, se stai ancora leggendo, sappiamo che si tratta di una possibilità pressoché remota.

Durante il primo incontro, che non è un appuntamento, concentrati sul divertimento e sulla spensieratezza. In questo modo creerai un ambiente piacevole per entrambi, e vi farà sentire di nuovo complici.

uscire con ex

Se l’argomento di rimettersi insieme dovesse uscire, limitati ad ascoltare cos’ha da dirti, mostrandoti aperto al dialogo. Tuttavia, è possibile che ti chieda che cosa ne pensi tu.

In questo caso sii onesto, dicendole che provi ancora dei sentimenti per lei ma che reputi sia giusto fare le cose con calma. Mostrati scettico esattamente come lo sarebbe lei se glielo proponessi tu.

In fin dei conti ti ha già spezzato il cuore una volta, e nessuno ti garantisce che non potrebbe succedere ancora. Il tuo scetticismo quindi, sarà compreso senza alcun giudizio.

Inoltre, tieni in considerazione che potrebbe essere cambiata anche lei, in meglio o in peggio, ed è giusto che anche tu abbia il tempo di riscoprire questa persona.

4. La parità dei sessi

Questo è un argomento che a noi donne piace molto, anche se in alcuni casi ci torna un po’ scomodo. In questo caso infatti, devi cercare di stabilire una relazione paritaria con lei.

Non devi inseguirla così come non deve inseguirti lei. Lo scopo delle vostre uscite è vedere come vanno le cose tra di voi, se vi trovate bene e se avete voglia di sentirvi e vedervi.

Tuttavia, se dovessi capire che la tua ex non è interessata a proseguire questo cammino, è il caso che inizi a considerare l’idea di voltare pagina.

Hai fatto del tuo meglio, mostrando a lei la versione migliore di te: se questo non è stato abbastanza, permettimi di dirti che forse starai meglio senza di lei.

5. Friend-zone? No grazie

Una delle preoccupazioni maggiori che potresti avere durante questa fase è che la tua ex ti metta nella famigerata friend-zone. Credimi capisco la tua ansia, perché una volta che ci entri è praticamente impossibile uscirci.

Per evitarlo, non devi mai dimenticarti tre elementi chiave, che ti distinguono in modo chiaro da un semplice amico:

  • Sei un amico, ma sei anche il suo ex fidanzato;
  • Devi essere rispettoso, ma anche flirtare con lei;
  • Attrazione fisica e chimica sessuale.

Questi tre punti non possono essere condivisi con gli amici, ed è su questo che ti devi concentrare. Inoltre, per evitare la friend-zone, non renderti disponibile a parlare dei suoi problemi di cuore.

Le sue amiche sono in aiuto più che valido per avere consigli sulla sua vita amorosa, non le servi anche tu. Se dovesse uscire il discorso quindi, dille che provi ancora qualcosa per lei e che preferisci non sapere nulla della sua vita intima.

Se queste “condizioni” non dovessero andarle bene, è meglio che chiudi ogni contatto. Ti riserverai qualche minima possibilità mostrandoti fedele a quello che dici, piuttosto che sottostare alle sue pretese.

Bene, questo articolo giunge al termine ed io ti ringrazio di essere restato con me fino in fondo. Mi rendo conto che le informazioni che hai ricevuto oggi siano parecchie, ed è possibile che tu possa provare un certo senso di “smarrimento”.

Ecco perché, se hai bisogno del mio aiuto per approfondire l’argomento, per avere un parere o per impostare un vero e proprio percorso di riconquista, hai la possibilità di prenotare la tua consulenza privata cliccando qui.

43 commenti su “Come riconquistare una ex: La guida completa per riuscirci”

  1. HO LETTO TUTTO CON MOLTA ATTENZIONE, TI VOLEVO FARE I MIEI COMPLIMENTI SU COME SEI RIUSCITA A FAR CAPIRE BENE I CONCETTI E TI PREMETTO CHE TANTE COSE LE AVEVO GIA LETTE ED ERANO ADDIRITTURA SCRITTE DA PSICOLOGI..MENTRE LEGGEVO MI VENIVA DA RIDERE PERCHE’ QUELLO CHE HAI SCRITTO E’ TALE E UGUALE AL COMPORTAMENTO CHE HA AVUTO LA MIA RAGAZZA NEI MIEI CONFRONTI DAL GIORNO CHE MI HA LASCIATO FINO AD ADESSO CHE SIAMO AL QUARTO MESE, LA NOSTRA STORIA E’ DURATA 8 ANNI ED IO OVVIAMENTE PER RICONQUISTARLA HO COMMESSO DEGLI ERRORI DA DISPERATO CHE NON MI HANNO PORTATO PROPRIO A NULLA, ANZI ALLE VOLTE HO ANCHE PEGGIORATO LA SITUAZIONE…ADESSO MI SONO DECISO DI NON SENTIRLA PER UN PO ANCHE SE HO CAPITO CHE QUESTA COSA DA PARTE SUA NON E’ TANTO GRADITA, VORREBBE SENTIRMI MA NON TORNARE INSIEME A ME COSI MI HA DETTO DIVERSE VOLTE MA SECONDO ME PERCHE’ COME GIA DETTO HO COMMESSO DEGLI ERRORI….GRAZIE ALICE

    • Ciao Fabio,

      grazie mille per i complimenti, mi hanno fatto davvero piacere! Ma soprattutto sono felice di esserti stata utile 💪 Purtroppo non è mai facile gestire la fine di una relazione, ma dal momento che hai già capito quali sono stati i tuoi passi falsi direi che sei in una botte di ferro! Mi raccomando continua sulla linea del “non sentiamoci per un po’”, perché è quella che smuoverà qualcosa nella tua ex e che soprattutto non ti continuerà a tenere in quella situazione di “dipendenza”. Gli errori li facciamo tutti, l’importante è non commetterli più volte 😘 Un abbraccio! Alice

      • Cara Alice grazie della risposta e soprattutto della disponibilità, ad oggi sono passati 10 giorni che non le scrivo e per me è stata una impresa ma sento che più giorni passano è più mi allontano dalla dipendenza che avevo. Lei va sempre a vedere i stato che metto su Whatzapp ma più giorni passano è più ho la percezione di lei che si domanda come io abbia fatto a staccarmi da un giorno a un’altro… Come ti dicevo oltre alla dipendenza che piano piano sta andando via, la cosa strana è che non mi sento più neanche la voglia di scrivergli perché dopo tutto questo tempo sento come se ha poco senso… Ci sono dei giorni che penso a quanto mi piacerebbe fargli un regalo per Natale, poi ci rifletto e mi dico che non ha senso dopo quello che mi ha detto anche se a lei farebbe piacere sia sentirmi che ricevere un regalo…Ba aspettiamo unaltro po e vediamo come va😁. Una cosa importante che non ti ho detto è che lei non sta a Roma ma sta a Bologna per via del suo lavoro da poliziotta ed è 1 anno e mezzo che sta li…Ciao Alice e grazie…

        • Ciao Fabio!
          Sono molto felice di leggere queste tue parole, ma soprattutto sono felice di sentirti più grintoso e soddisfatto! Prendere le distanze non serve solo per far scattare qualcosa nella mente di un ex (uomo o donna che sia), ma è utile anche per fare un po’ di chiarezza, e direi che il tuo caso ne è la riprova. Il fatto che lei abbia voglia di sentirti o di ricevere un regalo direi che è abbastanza normale, ma non siamo qui per esaudire i desideri di nessuno 😌 Lei ha preso la sua decisione ed è giusto che ci faccia i conti.. è troppo bello bere e fischiare allo stesso tempo. Non si può allontanare una persona dalla propria vita ma pretendere di sentirla quando fa comodo o quando si ha voglia. Per cui sappi che sei sulla strada giusta, e spero tanto per te che continuerai a seguirla! ❤️ Intanto ti auguro Buon Natale e spero comunque di sentirti di tanto in tanto! Un abbraccio, Alice

          • Alice buongiorno, auguri di buone feste…Purtroppo il periodo natalizio mi ha messo addosso un po di tristezza e solitudine, non l’ho contattata per 20 giorni quindi per me è stato un grosso traguardo…Ho fatto il regalo alla madre per natale con un messaggio di abbraccio a tutta la famiglia…Mi sono sentito con lei qualche giorno prima delle feste natalizie per raccontargli un po di me delle mie novità e per sentire come stava. Gli ha fatto piacere sentirmi e sentire un po di notizie mie positive…Lei si è fatta sentire a Natale facendomi gli auguri, scrivendomi “Buon Natale Topo ❤️” e la cosa mi ha fatto molto piacere, pero Alice sai benissimo che basta anche una semplice foto o post che lei pubblica per farci poi 2000 domande sopra…Ha cambiato la foto del profilo di whatzapp dopo aver visto il film ” Le pagine della nostra vita” , film molto romantico dove il primo amore prevale su tutto, se non conosci il film ti invito a guardarlo ne vale la pena…Ti mando il link introduttivo… https://www-studenti-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.studenti.it/le-pagine-della-nostra-vita-trama-recensione-libro.html?amp_gsa=1&amp_js_v=a6&google-amp=1&usqp=mq331AQHKAFQArABIA%3D%3D#amp_tf=Da%20%251%24s&aoh=16090759061794&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.studenti.it%2Fle-pagine-della-nostra-vita-trama-recensione-libro.html.
            Sempre nel suo profilo di whatzapp a cambiato la scritta ed a messo una frase inerente il film:

            “Imparai soprattutto che la vita è sedere su una panchina sulla riva di un fiume antico, con la mia mano posata sul suo ginocchio e a volte, nei momenti più dolci, innamorarmi di nuovo.
            Questi giorni so che viene a Roma ma non so se contattarla perché non voglio magari appesantire o approfittare del fatto che sta a Roma ma d’altronde per vederla l’unica maniera è questa…Grazie come sempre Alice e se non ci sentiamo prima auguri di buon anno…

          • Ciao Fabio,

            grazie mille per gli auguri, ricambio di cuore!
            Bhe’, direi che qualcosa si è smosso in questi 20 giorni di silenzio, contando che lei ha avuto piacere a sentirti e ti ha mandato un messaggio di auguri che non possiamo certo definire formale o distaccato.
            Il film “Le pagine della nostra vita” lo conosco molto bene… è da sempre il mio film preferito, lo trovo semplicemente straordinario, così come la maggior parte dei romanzi di Nicholas Sparks.
            Se anche a lei piacciono questi film potresti fare la mossa di consigliargliene qualcuno di Sparks, è un modo non troppo incisivo per mandarle un “messaggio”.
            Per quanto riguarda il fatto di contattarla per vederla in questi giorni potrebbe essere una buona idea, ma solo se non hai troppe “aspettative”. Potresti buttarla sul “Già che in questi giorni sarai qui a Roma, cosa ne dici di cogliere l’occasione per farci gli auguri di buon anno? Tranquilla, non è un appuntamento 😂”. In ogni caso, cerca di parlarle come se fosse una tua amica, così che lei possa sentirsi a suo agio e non si veda costretta a risottolineare la sua decisione. D’altronde, non le stai chiedendo di riprovarci, ma solo di salutarvi per le feste 😉
            Come sempre, tienimi aggiornata e per qualsiasi cosa, sai dove trovarmi!
            Un abbraccio,
            Alice

  2. Ciao Alice, ho letto tutto con attenzione ma vorrei un parere tuo più “personale”. La mia relazione è finita circa una settimana fa dopo quasi 4 anni. Il motivo è che la mia ex aveva delle mancanze da parte mia, poche attenzioni negli ultimi 2 mesi. Lei me lo fece presente 20 giorni fa ma la discussione evidentemente non lho capita bene dato che una settimana fa litigammo per queste motivazioni che coincidevano con la poca presenza mia. Il tutto è esagerato cin un litigio che mi ha portato a dire cose brutte come per esempio “rovini le mie giornate sempre con ste discussioni” “Sei una rompi balle” ovviamente smosse dalla rabbia del momento. Lei si sente ferita giustamente, delusa da me. E nonostante le mie scuse con un lungo messaggio e il giorno dopo con un mazzo di fiori.. Lei è rimasta della decisione di finirla perchè l ho ferita, non si fida più di me e delle mie parole. Ormai la rabbia ha preso il sopravvento, mi ha detto di uscire dalla sua vita, che non mi ama piu e mi ha bloccato su tutti i social. Non l’ avevo mai vista cosi, stavamo bene insieme ho solo sbagliato nell’ultimo periodo e me ne rendo conto.. Cosa pensi dovrei fare adesso..? Forse dovrei rassegnarmi dopo quelle parole? Grazie in anticipo

    • Ciao Giacomo,
      mi dispiace molto di saperti in questa situazione.
      Ti dirò che il tutto non mi convince e mi sembra molto strano. Non è così frequente che una persona, uomo o donna che sia, arrivi a lasciare con così tanta rapidità e superficialità il partner con cui ha condiviso quattro anni di relazione.
      E poi, se le cose non andavano bene da due mesi, perché te lo ha fatto presente solo 20 giorni fa? Per i restanti 60 giorni precedenti si è fatta andare bene le cose senza dire nulla? Io, ovviamente, lei non la conosco, per questo chiedo a te.
      Per quanto riguarda la discussione ti devo chiedere scusa, ma non sono d’accordo con il tuo “lei si sente ferita GIUSTAMENTE, delusa da me”. Quando si litiga si dicono cose che non si pensano, e ben peggiori di quelle che hai detto tu a lei. Allo stesso tempo, tu potresti sentirti deluso dal fatto che lei ti abbia reso partecipe della sua infelicità appena 20 giorni fa dopo due mesi che, a quanto detto da lei, aveva delle mancanze da parte tua. Non trovi? E, scusa un’altra volta, ma sarebbe molto più giustificabile la tua delusione della sua, considerando che la sua è stata una mancanza che ha messo in crisi il vostro rapporto. Probabilmente, se tu lo avessi saputo prima, avresti potuto agire di conseguenza, mentre lei te lo ha detto all’ultimo per poi lasciarti 15 giorni dopo.
      Questa situazione, sarò sincera, non mi convince. Mi sembra quasi che lei abbia colto la prima occasione disponibile (ovvero il litigio) per chiudere i rapporti senza doversi neanche premurare di dare troppe spiegazioni. Ma, quello che dovremmo domandarci è: una persona innamorata e che condivide la sua vita da quattro anni con un’altra, si arrende davvero così facilmente al perderla? Dopo 20 giorni che ha palesato il suo “malessere” e dopo una discussione che, scusa per la terza volta, non è nulla di così sconvolgente? Non mi torna…
      Ad ogni modo, per ciò che riguarda te, adesso non ti resta che uscire dai giochi come lei ti ha ben fatto intendere. Come ho scritto nella guida, non è facile, ma è necessario. Io, però, fossi in te, cercherei di guardare la situazione da un’altra prospettiva, perché qui la vittima, non è lei.
      Scusa se sono stata un po’ schietta nel dirti le cose, ma il mio intento è aiutare, non cercare di “addolcire la pillola”.
      Attendo tue e ti auguro buona serata,
      Alice

      PS: Se c’è uno dei due che avrebbe tutte le ragioni per non fidarsi più dell’altro, quello sei tu. Non dimenticarti che il suo silenzio di quei due mesi è stata una mancanza di sincerità nei tuoi confronti. Per cui è abbastanza inutile, se non ridicolo, che sia lei a parlare di fiducia a te.

      • Ciao Alice, non metto in discussione la sua sincerità. È come se lei ha sopportato senza mai dirmi nulla. Negli ultimi 20 giorni me ne parlò ma ne parlammo male, non ho dato il peso che avrei dovuto dare. Nell’ultimo litigio lei mi parlava piangendo, dicendo che non la amavo piu come lei voleva essere amata. In quel momento io ho capito tanto, l’ho trascurata in certe occasioni ma non ho perso tempo a chiederle scusa e a dirle che sarei cambiato in certi atteggiamenti. Lei non mi crede, dice che l’ho spenta.. Mi amava davvero tanto.. Non capisco come possa spegnersi qualcosa in questo modo.. Non l’ho mai tradita, mai mentito. Solo trascurata e sbagliato a parlare nei litigi in cui a volte capitava di dirgli anche ok finiamola qui e lei ci stava male.. Forse è un accumulo, la rabbia è tanta nei miei confronti. Poi pensa che la sua migliore amica le abbia dato dei consigli che me l’hanno allontanata di piú..

        • Ciao Giacomo,
          scusami se insisto, ma io continuo a sentire una vena eccessiva di vittimismo da parte della tua ex ragazza. Molto probabilmente, come dici tu, si tratta di un accumulo di insoddisfazione, tristezza e rabbia che ha provato nell’ultimo periodo, ma ehi, in quale relazione non ci sono momenti così? Non voglio giudicare né lei né la sua scelta, ma mi sembra che tu penda un po’ troppo dalle sue labbra, così come trovo che ci siano delle mancanze logiche in certe frasi. Guarda tu stesso: “Mi amava davvero tanto.. Non capisco come possa spegnersi qualcosa in questo modo”. Come fa una persona che ti ama così tanto a lasciarti andare così? E poi, scusa ma questa è matematica:
          – 20 giorni fa lei ti dice che si sente trascurata
          – una settimana fa ti lascia per lo stesso motivo durante un brutto litigio
          Ciò significa che, per non arrivare ad essere lasciato, tu avresti dovuto dimostrarle miglioramenti o cambiamenti nel corso di appena 13 giorni, ma non è così che funziona. Non è che abbiamo la bacchetta magica, ed ecco perché è importante dirsi le cose in modo onesto e per tempo. A fronte di due mesi, probabilmente, tu avresti avuto modo di farle vedere quanto avevi preso sul serio le sue parole, ma in 13 giorni cosa si aspettava di vedere? Ti ripeto, scusa se insisto, ma la tua ex si sta mettendo in una posizione di vittimismo che non le appartiene. E’ troppo facile dire “Io ti amavo tanto, però “ormai” (come se 13 giorni potessero essere definiti “ormai”) non ti credo più, mi hai spenta”. Se una persona avesse davvero voglia di lottare per rimanere insieme, ti assicuro che la pazienza e “l’ormai” arriverebbero ben più in là. Io non posso dubitare della sincerità dei suoi sentimenti verso di te nell’ultimo periodo, ma se il mio compagno mi lasciasse in questo modo, onestamente, la prima cosa che farei è proprio dubitare del suo amore.
          Per quanto riguarda la sua migliore amica, purtroppo, è una situazione che si presenta molto più di frequente di quella che immagini, e in effetti, le amiche giocano un ruolo importante in questi momenti delicati. Mi auguro lei sia circondata di belle persone e che, soprattutto, sappiano darle consigli appropriati e pensati.
          Alice

          • Grazie mille Alice. Me ne starò in disparte e lascerò che il tempo riveli quale sia la cosa giusta. Se non torna la prenderò sul quel piano.. non amava abbastanza. Grazie ancora

          • Esatto, per adesso fatti forza e cerca di “stare sulle tue”, così potrai vedere come si comporta lei e quali sono le sue reali intenzioni. Magari, dato che ha preso questa decisione un po’ all’improvviso, può essere che, non sentendoti, ci ripensi seriamente. Mi spiace se a volte ti ho scritto delle cose poco piacevoli… spero di esserti stata utile e, per qualsiasi cosa, sai dove trovarmi!
            In bocca al lupo,
            Alice

  3. Ciao Alice, un’ altra cosa voglio chiederti. Alcuni miei amici stretti ( che sono diventati anche i suoi) hanno provato a farla ragionare sin da subito ma adesso mi hanno riferito altri, anche chiedendole semplicemente, che non vuole piú parlare di me. Inoltre mi dicono che la vedono serena.. Amiche sue dicono che dovrei darle tempo e che ci avrebbero parlato per capire tra qualche giorno.. Ma forse è meglio che non facciano nulla? Su questo piano, non so, forse peggiorerebbe le cose?
    Tu parli dei 30 giorni.. Forse dovremmo tutti lasciarla stare per un po..
    Grazie ancora e buona giornata
    Giacomo

    • Ciao Giacomo,
      in generale io sconsiglio sempre di tirare in mezzo gli amici e i conoscenti in queste circostanze, perché dovete essere voi due a parlarvi, a capirvi e a risolvere, non gli altri. Oltre al rischio di incorrere in delle “incomprensioni”, tieni sempre a mente che, per quanto le sue amiche possano essere realmente intenzionate a fare qualcosa di buono, rimangono pur sempre SUE amiche, e non tue. Se c’è qualcosa che lei non vuole tu sappia, stai pur certo che le sue amiche non la tradiranno per farti sapere qualcosa in più.
      Quindi sì, sono d’accordo con te: adesso è meglio lasciarla stare per un po’.
      Quello che “non mi piace” è la sua serenità di fronte a questa nuova situazione. Per quanto una persona possa prendere la decisione di far finire una relazione, non lo fa mai a cuor leggero, specie dopo così tanti anni insieme.
      Ora, scusa se mi permetto, ma tu sei sicuro che lei non abbia nessun’altro per la testa..? Perché vista da fuori non è una cosa che escluderei del tutto. Non voglio insinuare niente, ma unendo i puntini è una domanda che sarebbe lecito tu ti ponessi.
      Fammi sapere,
      Alice

      • Ciao Alice, no non ha nessuno. Le sue amiche sono anche le mie. Lei ovviamente in compagnia o a lavoro sembra felice poi chi lo sa? So solo che queste persone che hanno provato a parlarle sono state ultimamente respinte sentendosi dire “non ne voglio parlare piú”. A sto punto non so, non credo ci sia un altro non la faccio quel tipo di ragazza e ho anche la conferma. Evidentemente ha preso la cosa in maniera pesante. Forse ha accumulato troppo ed è scoppiata. Sottilinea alle sue amiche le mie mancanze come il lasciarla spesso a casa o non farmi sentire o non fare un gesto carino nei suoi confronti.. Poi, come ti ho, gia detto, il litigio l ha fatta scoppiare in lacrime e quelle parole l’hanno ferita essendo lei molto permalosa. Non si rende conto che il nervosismo e la rabbia fa dire a volte cose brutte, che non pensi. Penso a sto punto che si sia fatta un idea sbagliata di me, mi vede come un mostro e credo che bloccandomi ovunque vuole superarmi e dimenticarmi..

        • Ciao Giacomo,
          Bhe’, il fatto di avere la certezza che lei non abbia nessun altro per la testa è già rassicurante. A questo punto non ti resta che farti in disparte così che i suoi sentimenti di rabbia e rancore nei tuoi confronti possano scemare con il tempo. Magari si renderà conto più avanti che la sua decisione è stata dettata da un accumulo di insoddisfazione ma che, al tempo stesso, è stata troppo poco pesata. Ad ogni modo, qui nessuno è un mostro, e sono sicura che lei non ti veda assolutamente così. Se è molto permalosa a maggior ragione lasciale i suoi spazi, deve capire da sola che ha dato troppo peso alle tue parole. Intanto ti auguro il meglio e, per qualsiasi cosa, sai dove trovami.
          Alice

          • Ciao Alice, sabato scorso una amica in comune ha provato a parlarci ma lei è dura e continua a ripetere che è ferma della sua decisione. La nostra amica pensa che io debba fare l’ultimo tentativo per non fare spegnere la fiammella.. ovvero scriverle una lettera o fare un gesto… Io non so se è una buona idea.. Sono bloccato ovunque.. Non vorrà sentirmi, non vuole essere cercata se ha fatto ciò.. Tu cosa mi consigli? Continuo i 30 giorni e poi mi butto scrivendole? Grazie della pazienza, un bacio

          • Ciao Giacomo,
            figurati, non devi ringraziarmi di nulla, sono qui apposta e lo faccio con estremo piacere!
            Mi dispiace sapere che la tua ex è così ferma nella sua decisione, dico davvero. Per quanto riguarda il fatto di scriverle una lettera, come stavi giustamente dicendo tu, lei ha dimostrato a chiare lettere la sua intenzione: adesso non ha voglia né di sentirti né di vederti. Di conseguenza, mi domando che senso avrebbe fare un gesto così carino e premuroso per una persona che, AL MOMENTO, non è neanche nella condizione di poter accettare il gesto. Se la sua decisione è stata presa a fronte di un vaso che pian piano si è riempito di rabbia e insoddisfazione, non sarà di certo una lettera a farle cambiare idea. Anzi, sentirà solamente che non sei stato disposto ad accettare la sua decisione, e questo renderà il suo “muro” ancora più alto ed impenetrabile. Per come la vedo io, adesso lei ha solo bisogno di farsi scendere i sentimenti negativi che prova nei tuoi confronti, e non è detto che ci metterà un mese: potrebbe volerci di meno, come potrebbe volerci di più. Quello che ti consiglio di fare in questo momento è di concentrarti su ciò che credi sia mancato alla vostra relazione. Dal momento che (se non ho capito male) tu concordi con le mancanze che lei ti ha sottolineato, dovresti cercare di capire in che modo riusciresti a rendere migliore la vostra relazione qualora ti si ripresentasse l’occasione. Utilizza questi giorni per riflettere, così che, quando giungerà il momento, avrai la possibilità di farle vedere che hai capito ciò di cui lei stava parlando, e non solo, sei andato molto più in profondità. So che non è facile, credimi, tutti prima o poi viviamo questo momento straziante della persona amata che ci lascia, ma non agire d’impulso o come un “disperato”:
            – Non riconcorrerla
            – Non fare gesti romantici
            – Non farle vedere che, nonostante lei ti abbia “sbattuto fuori” dalla sua vita, tu le hai scritto una lettera d’amore
            Questi atteggiamenti non faranno altro che peggiorare la tua situazione e rendere lei più forte della decisione che ha preso. So che può sembrare un controsenso, ma per quanto tu possa rincorrerla, lei sarà sempre un passo avanti a te con la voglia di correre più veloce.
            Dalle tempo. Questo è il mio consiglio.
            Un abbraccio,
            Alice

  4. Ciao Alice spero leggerai il mio commento per un consiglio…con la mia ex abbiamo avuto già “due” relazioni ,fidanzati prima per un anno (lei 18 anni io 22) dopo la separazione dopo 5 mesi siamo tornati e siamo stati insieme per 5 anni,dove in questi 5 anni sono stato L opposto della prima relazione dove ero romantico attento premuroso tutte qualità che vorrebbe lei ora in una sua futura relazione, e che a parole sue sono stati questi i motivi che ha portato a questa decisione (poche attenzioni, mai una sorpresa romantica, mai festeggiato anniversari ecc) tutto ciò dopo la fatidica “goccia” che ha fatto traboccare il vaso che è stata una gelosia da parte sua verso la figlia (ragazza madre separata) del mio datore di lavoro, trovo una chat con lei anche se non c era nulla di malizioso dato che era il figlio suo di 5 anni che mi scriveva affezionatissimo a me, ma nonostante chiarimenti la sua gelosia verso questa ragazza cresceva sempre di più fino a quando trovo un mio mi piace in foto di lei, esplode e chiede una settimana di pausa e al termine, ci vediamo dicendomi di lasciare con i motivi detti prima (nessuna attenzione, lei romantica io per nulla,nemmeno un avversario,base solida inesistente ecc) , io con una lettera che avevo preparato per lei in lacrime disperato mi concede un altra possibilità che dura solo due settimane in cui in queste mi son fatto vedere attento premuroso, forse fin troppo da sembrare invadente, e al primo litigio causato da una mia gelosia (fatta apposta per farle vedere che ci tenevo) non c’è la fa più e la sera mi lascia…dopo la rottura non faccio i classici errori e dopo 3 settimane le chiedo di vederci passiamo un bel pomeriggio dove chiarisco il mio comportamento e lei in seguito verso la fine scoppia in lacrime dicendomi di voler rimanere “amici” volendo aggiornarci delle nostre vite..sento la madre il giorno dopo dove mi conferma che è stata benissimo dicendogli che mi aveva visto ancora più bello, bellissime parole mie ecc però ho tirato troppo la corda non c’è nulla da fare…successivamente ci sentiamo con messaggi cordiali mediamente ogni 10 giorni (mio compleanno..mi da L in bocca al lupo per un mio concorso io per il suo esame..poi un giorno le chiedo di vederci ma giusto per un oretta per salutarci aggiornarci un po’ delle nostre vite nulla di che, ma rifiuta dicendomi che io la amo ancora e mi farebbe solo del male vederla dato che lei non ricambierebbe, io in modo tranquillo le dico di non fraintendere ma che mi sarebbe piaciuto soltanto vederla come spiegatoli..dopo gli auguri di Natale da parte d entrambi, decido di non contattarla più, dopo na 15ina di giorni lei publica una foto sua di un nostro viaggio (momento di debolezza?) ma decido di rimanere indifferente, mi nasconde le storie su Instagram e dopo 15 giorni dove le risblocca e io commetto L errore di vederle, il giorno dopo mi elimina dai tutti i social compresi i miei familiari (amici no) e dopo una settimana mi blocca su watsap per poi la sera stessa mi risblocca..tutto ciò nell ultimo e unico mese dei 3 in cui non ci siamo sentiti, ora che fare? Consigli? Non c’è nulla da fare devo chiudere il libro? Oppure lo spiraglio ce, e dovrei usare bene le mie carte? Se si come? Spero tanto mi risponderai grazie mille anticipatamente

    • Ciao Francesco,

      la situazione è certamente delicata, ma soprattutto complicata. Nel corso di 3 mesi avete vissuto tanti alti e bassi pur non stando insieme, e questo non è mai “raccomandabile”. Ciò su cui mi sono soffermata, però, sono state due cose abbastanza chiare: il fatto che lei sia scoppiata a piangere dicendoti di voler rimanere in buoni rapporti e il fatto di non volerti incontrare perché il fatto che tu ne sia innamorato ti avrebbe fatto soffrire. Purtroppo, qui siamo di fronte a due campanelli d’allarme che non possiamo ignorare, perché se ci fosse minimamente uno spiraglio di possibilità, non credo che una persona arriverebbe a fare questo tipo di affermazioni.
      Poi, per tutto ciò che è successo dopo (Instagram, blocchi e Whatsapp) mi sento di dirti che sono atteggiamenti piuttosto infantili e che raramente portano a qualcosa di concreto.
      Ad ogni modo, adesso in che situazione siete? Vi state sentendo ancora regolarmente ogni 10 giorni? Perché se c’è una remota possibilità che lei possa voler tornare con te, te la devi giocare NON SENTENDOLA, e non facendoti vivo ogni tanto o rispondendo quando si fa viva lei.
      Come spiegato nella guida, lei deve poter percepire la tua assenza. Questo è l’unico modo per cercare di stuzzicarle i sentimenti!
      Attendo tue,
      Alice

  5. Ciao Alice,
    ho ben letto l’articolo e penso di aver fatto tutte le cose da non fare nel post relazione.
    Beh la mia storia si è conclusa purtroppo da circa un mese e non per volontà mia.
    Premesso che io e la mia ex abbiamo 10 anni di differenza (che non sono mai pesati e non si sono mai “visti” nella nostra relazione) e vivo da solo, la nostra storia durata quasi un anno non ha mai avuto grossi problemi, anzi, non avevamo mai affrontato un litigio serio.
    Lavoriamo in due attività commerciali poste l’una di fronte all’altra, ed all’inizio è bastato poco per far scattare la scintilla. Dopo la fase iniziale di conoscenza abbiamo deciso di metterci insieme, ed in questo periodo ho vissuto la relazione più bella della mia vita, lei mi ha dato tutto quello che non avevo mai ricevuto da una donna donandomi le giuste attenzioni, sostenendomi ed essendo sempre presente in qualsiasi circostanza. Insomma ha dimostrato di amarmi davvero.
    Purtroppo il mio caratteraccio spesso ha avuto la meglio andando a “calpestare” quelli che sono i suoi valori. Non amavo uscire spesso con gli amici, non amavo spesso frequentare le nostre rispettive famiglie, questo perché in primis lavoro sei giorni su sette e la giornata libera spesso la passavamo o a casa mia o in giro per centri commerciali.
    Mi sono reso conto di aver sbagliato nei suoi confronti quando una volta lei mi disse che sua nonna non si era sentita bene, ed io non diedi peso alla cosa restando con lei a casa a guardare la tv.
    Spesso non sono stato presente al 100% e so di non esser stato il modello di fidanzato ideale, anche se a modo mio e con le mie carenze l’amavo e l’amo tanto.
    Nell’ultimo periodo la sentivo un po’ distaccata nei miei confronti, ma attribuivo la cosa allo stress lavorativo alla quale era sottoposta quotidianamente, mi dicevo: “sarà un momento così, passerà”.
    Poi arrivò il giorno dove è venuto fuori tutto il suo malessere, decise di parlarmi e di elencarmi tutti i problemi che erano venuti fuori in questi mesi, pensavo al solito litigio banale, ma in realtà lei era molto seria nel dirmi queste parole e mi sono ritrovato solo.
    Nell’immediato ho subito provato a mandarle dei fiori allegando delle lettere in cui esprimevo tutto il mio pentimento per non essermi comportato bene nei suoi confronti, le ho inviato la colazione, ma a nulla sono valsi questi tentativi.
    Ho provato a parlarle per ben due volte, ma in entrambe le circostanze è rimasta ferma sulla sua posizione, mi ha detto che con il tempo si è sempre sacrificata lei nella coppia e si è messa in discussione diverse volte pur di non perdermi, però non ha mai dato avvisaglie di questo dissidio interiore che stava vivendo, esplodendo poi in un’unica soluzione.
    Ovviamente per me è stato come un fulmine a ciel sereno, perché mai e poi mai mi sarei aspettato che la nostra storia finisse così. Nei giorni successivi ho provato a contattare le sorelle ed il cognato i quali non mi hanno dato risposte esaudienti perché “sono cose vostre e dovete vedervele voi”, sono andato a casa dei suoi per cercare di capire qualcosa ma nulla, ho contattato un suo carissimo amico il quale dopo che le ha parlato ha detto che è fermissima sulla sua posizione ed infine ho contattato un altro amico molto più grande di lei che la conosce da bambina e con la quale si confida, che mi ha detto di rispettare la sua decisione e di evitare di contattare lei e le persone che le sono intorno perché non faccio altro che mancarle di rispetto in questo momento in cui mi ha detto no.
    Negli ultimi messaggi che le ho mandato mi ha risposto con un semplice “Non ti odio, ma ho preso la mia decisione.” Ed inoltre nel giorno del suo onomastico non ha proprio aperto la conversazione al mio semplice messaggio di auguri.
    Ovviamente la situazione è un po’ complicata, in questo periodo ho fatto un’attenta analisi su me stesso e sto migliorando un po’ per volta nei punti in cui ero carente, le ho fatto presente questa cosa ma non è servito a nulla perché lei non cambia idea.
    Pesa tantissimo la cosa di vederla passare e di vederla voltarsi da un’altra parte.
    Per ora mi sono dato qualche giorno di stop evitando di farmi vedere per quanto possibile e di contattarla.
    Pensi sia proprio finita?

    • Ciao Flavio,

      purtroppo la situazione non è delle migliori, e mi dispiace dirtelo, ma credo lo sappia anche tu. Purtroppo, a volte, si tende a dare un po’ per scontata la persona che abbiamo al nostro fianco, tramutando le discussioni nel “classico litigio” di cui hai parlato tu. Finché, un giorno, non rimane più niente di cui discutere. Il fatto che lei ora non voglia sapere nulla di te è normale, ed il consiglio del suo caro amico di non contattare le persone vicine a lei è più che giusto, perché non c’entrano e perché lei non farebbe altro che pensare che ti stai muovendo adesso solo ed esclusivamente perché lei se n’è andata. Al momento non puoi fare altro che stare sulle tue, rispettare la sua decisione e non invadere i suoi spazi. A vederla da fuori, se devo essere onesta, non mi sembra una situazione con grandi vie di fuga o chissà quali possibili svolgimenti. Evidentemente lei ha aperto gli occhi “tutto d’un botto” e ha visto l’allontanamento totale come unica soluzione plausibile. Ora, il fatto che tu “la rincorra” perché ti sei reso conto dei tuoi errori, come forse avrai letto nella guida, non serve a molto, se non che addirittura potrebbe peggiorare le cose. Quando una donna si allontana con delle motivazioni valide e rimane ferma nella sua decisione non sta scherzando, e non lo sta facendo per “punirti” o per farsi rincorrere, ma lo sta facendo perché crede fermamente nella sua causa. E adesso, tutto ciò che di negativo l’ha portata a lasciarti, tu lo incarni dalla testa ai piedi. Perciò, lasciale il tempo di sbollire e di farle riaffiorare i sentimenti ed i ricordi positivi. Come? Per quanto difficile, facendoti in disparte. Questa è l’unica carta che ti puoi giocare, la prossima mossa spetterà a lei.
      Dire se sia finita del tutto o meno è difficile, perché queste situazioni hanno risvolti inaspettati. Quello che posso dirti è che quando il vaso si rompe dopo essersi riempito troppo è molto difficile rimettere insieme i pezzi. Le sue parole e i suoi atteggiamenti non sono incoraggianti, questo lo sai anche tu, ma per l’appunto, lasciamole il tempo di far calare la rabbia ed il risentimento nei tuoi confronti, poi vedremo.
      Un abbraccio,
      Alice

  6. Ciao. La mia ragazza dopo quasi 8 anni ha deciso di lasciarmi per voler stare sola x capire se mi ama ancora, per capire della sua vita ecc ecc. Nell’ultimo periodo c’era apatia in noi. Da quando mi ha lasciato a gennaio ci siamo visti due volte. Di cui una che abbiamo fatto l’amore è l’altra implorandola a cambiare idea e che le cose sarebbero cambiate. Essere io più intraprendente, sposare la sua vita ecc ecc. Ma lei niente. Io so che lei sta male xke a me ci tiene e mi vuole bene e all’idea che io stia soffrendo. Per me e una cosa grave questa xke lei sta male per me ma non per lei. Ora non ci sentiamo da 5 giorni. Sono pochi lo so ma x me sembrano anni. Dato che mercoledì e il mio. Compleanno ho pensato sabato di prenderla di sprovvista chiamarla e passare una notte con me fuori x festeggiare il mio. Compleanno in modo spensierato. Faccio bene? O devo continuare a sparire? Grazie

    • Ciao Marco,
      piacere di conoscerti. Come prima cosa bisogna capire quali sono i motivi per i quali lei ti ha lasciato:
      – Perché ha bisogno di capire se ti ama ancora?
      – L’apatia che c’era tra di voi da quanto durava? Ne avete mai parlato?
      – Lei ti ha mai detto di soffrire per come stavano andando le cose tra di voi?
      – Tu ti senti responsabile di questo suo allontanamento o credi che sia ingiustificato?

      Scusa tutte queste domande, ma ho (e hai) bisogno di fare chiarezza prima di continuare qualsiasi conversazione. Una persona non smette di amare dall’oggi al domani e prima di capire il resto bisogna capire cos’è che l’ha condotta qui. Cosa intendi per essere più intraprendente e sposare la sua vita?

      Inoltre, quand’è stata l’ultima volta che vi siete visti/sentiti e perché adesso non vi state sentendo? Nel senso, chi e perché ha deciso di troncare i rapporti da 5 giorni a questa parte? Per quanto riguarda il fatto che lei stia soffrendo perché ti ha lasciato è normale, nessuno lascia a cuor leggero, tutti stanno male, quindi non fartene un problema più del dovuto (soprattutto dal momento che hai già la tua sofferenza a cui pensare). Appena mi saprai rispondere alle domande cercheremo di capire se il tuo gesto potrebbe avere senso o meno, perché ad ora non riesco a capirlo…
      Alice

  7. Ciao Alice. Grazie per avermi risposto. Lei me ne ha parlato a ottobre che io dovevo avere una scossa me ho preso a cuor leggero queste sue parole. Io in questo tempo ho capito i motivi che ci hanno portato a ciò. Le ho scritti in una lettera che le ho letto e dato la settimana scorsa. Ho chiesto di darmi e darci un’altra possibilità. Ma lei nulla vuole stare sola in questo periodo della sua vita. Stamattina le ho scritto un messaggio x la festa delle donne dopo 5 giorni le ho scritto questo:
    Rompo il mio silenzio perché oggi ricorre un giorno importante. È la festa della donna. E quando penso a donna penso a te. Alla tua tenacia nel raggiungere i traguardi, al tuo carattere forte che resiste agli urti della vita,alla tua dolcezza ma soprattutto penso come donna alla tua bellezza. Dai lineamenti del viso perfetto al taglio dei tuoi occhi fino alle labbra morbide che quando le baci ti si scioglie tutto dentro donando sensazioni mai vissute come se fosse sempre la prima volta…
    Una donna che ringrazio il Signore di avermi fatto incontrare, una donna che dona luce nei miei occhi, una donna splendida come il ☀ a primavera. Buona giornata
    https://youtu.be/s0Ffi_z0di0
    P. S. Perdonami l’essere ripetitivo ma questa è LA TUA CANZONE. 🙂
    Oggi non arriveranno fiori dal fioraio invadente stai tranquilla😂🤣 🌸🌺🌻🌹🌷🌼💐.
    Lei mi ha risposto così:
    Buongiorno 😘, È arrivato qualcosa di più bello. Le tue parole che forse non merito 😊Grazie mille 😘.
    Così mi ha risposto.

    • Figurati, non devi ringraziarmi!
      Comunque… dalla sua risposta direi che forse per il momento è meglio abbandonare l’approccio ultra-romantico, anche se domani sarà il tuo compleanno. Io, quindi, fossi in te non azzarderei a grandi gesti che lei da una parte si sentirebbe in imbarazzo a rifiutare anche solo per gentilezza nei tuoi confronti, data l’occasione del compleanno.

      Sicuramente questo è il caso in cui potrai farti avanti per riconquistarla, ma al momento mi sembra di capire che lei sia stata chiara nel dirti che ha bisogno di stare sola, ed è giusto lasciarle i suoi spazi. So che per te sarà dura evitare di sentirla per qualche giorno, ma anche questo fa parte del piano. D’altronde, come dici tu nell’altro commento, essere insistenti in questo momento è controproducente. Lei deve essere nel “mood” giusto per poter apprezzare i tuoi sforzi e i tuoi gesti, e adesso molto semplicemente non lo è. Per domani aspettati i suoi auguri e cerca di non organizzare niente per voi due o di romantico… finiresti per allontanarla di più.
      PS: Dato che siamo oltre la mezzanotte, ti faccio tanti auguri di buon compleanno! Cerca di passare in modo felice questo giorno, vedrai che tutto il resto si sistema. Abbi solo pazienza, al momento.
      Alice

  8. I motivi sono che lo lasciata spesso. Sola, in viaggi cose della sua vita, alcuni miei atteggiamenti un po noiosi. Non ero più la persona romantica che l’ha conquistata anni fa dopo tanto tempo di corteggiamento. Ora lei credo che sia in una fase di scazzo. Dato che non esce ed è nervosa a casa. Non so come comportarmi davvero. Pressarla oggi credo sia controproducente. Mercoledì è il mio compleanno. Attendo lei come si comporta è agisco di conseguenza

  9. Ciao Alice ho letto il tuo libro è stato molto interessante ti premetto che ne ho letti altri ma scritto da una donna secondo me è un qualcosa in più.vorrei raccontarti la mia storia in modo da poter avere un consiglio da parte tua. Sono stato fidanzato quattro anni di cui tre anni siamo stati benissimo abbiamo una relazione a distanza. Ti premetto che i primi quattro mesi sono stati bellissimi dopodiché ci siamo lasciati per una questione di gelosia da parte mia( per un messaggio di un ex che rispuntava dopo sei mesi e per una questione di educazione non ho mai chiesto nulla su questa persona )è stato un retaggio mio del passato che mi ha portato questa forma di insicurezza che però alla fine ho fatto capire che non avevo motivo di essere geloso . Ma c’erano delle motivazioni di fondo nella mia reazione che non dipendevano da lei . Alla fine sono riuscito a riconquistarla anche grazie all’aiuto di un amico. Noi viviamo in regioni separate ma abbiamo fatto un percorso di studio insieme dove lei alla fine è riuscita a vincere il concorso prima di me e io ancora sono studente e quando è successo sono poi incominciate a cambiare Alcune dinamiche diciamo che sono stato molto presente alla struttura dello studio o meglio gli ho fatto io mi sono prodigato per lei in ogni parte d’Italia e soprattutto Mi sono occupato di tutte le parti burocratiche .Lei è una persona molto timida e quindi non avendo la figura maschile del padre (che non c’è più ) ha fatto molto conto su di me appunto tale che quando abbiamo finito lo studio di a settembre dell’anno scorso mi ha chiesto indirettamente di spostarmi in Toscana ma io in quel periodo non mi sentivo pronto uno perché avevo avuto un lutto due perché c’era una casa che si era allagata a Roma e tre perché il mio intento era di fare il concorso a luglio e poi trasferirmi da lei dopodiché le cose sono andate un po’ cambiando da metà novembre a detta sua invece da settembre perché per lei stavamo sempre insieme (Quando facevamo lo studio ) Da settembre pertanto ho cominciato a rifare di nuovo su e giù da Roma di verso dicembre ho messo in mezzo un problema che (era quello fondamentale ) reputavo di dover affrontare . diciamo in poche parole mi sentivo abbandonato lei per questo lavoro mi diceva che non sapeva farlo era l’inizio che aveva bisogno di rodare per un periodo . Io avevo capito che entrambi avevamo bisogno di sicurezze sicurezza che io non sapevo come dargliele perché in quel momento non sapevo neanche io come affrontare la questione dato che anche per me era una cosa nuova .io cercavo comprensione ciò che comunque alla fine non c’è stato. Io la cosa che volevo era solo quella di avere diciamo più attenzione del tipo amore come sei ….perché a distanza era un po’ difficile quindi ognuno si inventa qualsiasi mezzo per poter stare insieme poi le cose sono andate precipitando con la chiusura del Lockdown e quindi io ho cominciato ad essere molto preoccupato per questo virus. Al punto Tale che comunque abbiamo cominciato a discutere quasi continuamente . La discussione per me era la preoccupazione la superficialità con cui si affrontavano da parte della sua famiglia questo virus mentre da parte mia io cercavo di essere solo premuroso .ci sono stati momenti di affetto controbilanciati da momenti di tensione c’è stato un momento in cui ci siamo lasciati ma ci siamo ripresi subito poi fino a che siamo arrivati a giugno dove c’è stata una litigata come se volesse lei farmi scoppiare cercare il pretesto culmine di due settimane di malintesi e discussioni del tipo perché non sei salito appena hanno aperto le regioni pensi a comprare la macchina e a trasferirti vieni prima qui parliamo e poi dopo possiamo affrontare la situazione da lì ho capito che lei non era pronta a lasciare la casa la madre (e infatti lei me l’ha detto adesso sei tu che vuoi trasferirti ) per lei non è una decisione presa in comune io l’ho dato per scontato che comunque se lei voleva settembre non c’erano problemi che io mi trasferissi lì . alla dopo due giorni che mi ha lasciato per cel Sono andato in Toscana l’ho aspettata sotto casa lei e mi ha detto “io mi sono sentita abbandonata l’abbandono lo paragona un tradimento tradimento ad una mancanza di fiducia e non potrei mai stare con una Persona di cui non mi fido “tutte cose che per me sono campate in aria perché sono sempre stato la persona perché chi conosce e che ha vissuto il rapporto insieme alla mia ex super presente però capisco che lei si sia Sentita abbandonata come capisco anche che è un problema suo personale e che è che stando lontano è sempre un po’ difficile affrontare le situazioni. io ho capito qual è il problema che ha portato alla rottura che io sicuramente sotto la pedana mi ha visto debole perché sono stato molto emotivo diciamo eccessivamente preoccupato a volte piagnucolone ( ma sapevo che era dettato da stress ) comunque mi preoccupavo tanto anche se poi lei si preoccupa anche lei mi faceva veramente arrabbiare la sua superficialità di come gestiva le cose al punto tale che cercavo di assecondarla ma c’era qualcosa che mi sfuggiva ho dato per scontato che non mi avrebbe più lasciato e che comunque questa cosa era tutta colpa della sola distanza anche perché noi insieme non abbiamo mai litigato detto ciò io sono rimasto un mese In Toscana e lì ho provato a mandargli una lettera sulla falsariga di ciò che ho letto in vari libri anche il tuo però sono stato a tratti un po’ se non troppo prolisso non conciso e la risposta Alla lettera non è mai pervenuta Ho aspettato tre settimane gli ho mandato un messaggio che riguardava un momento felice e facendole capire che ero ancora lì ma nessuna risposta poi ho mandato un altro messaggio dopo due settimane che la volevo incontrare lei mi risponde dopo due giorni dicendomi che di rispettare la sua decisione Da li prendo e ritorno giù a Roma sto Un mese lì dopo un mese su consiglio di una sua amica provo a fare un altro gesto affittare un appartamento per poterle cucinare le cose che gli piacevano e io Ho ovviamente mandato un Mazzo di fiori con invito a cena è il tema della serata riscoprire i sapori semplici di una volta lei dopo tre giorni mi scrive e mi dice che non era il caso Di fare questi gesti e di rispettare la sua decisione . Da lì scompaio tutto ’agosto e settembre il 20 settembre le mie cancellare non mi blocca da WhatsApp e non so il motivo io nel frattempo sentivo gli amici che mi diceva come stava che lei comunque pensavano che era solo una una ripicca . A ottobre chiamo una sua amica non ce la facevo più rispettando queste sempre periodo di non contatto le ho chiesto di scoprire se lei era ancora innamorata di me . L’ amica se ne esce con una frase Dicendo che secondo lei non era l’uomo per lei poi la mattina dopo la stessa amica mi richiama smentisce questa frase Dicendo che non l’aveva detta la mia ex a quel punto io prendo la macchina la settimana dopo e vado in Toscana appena arrivo la chiamo lei non mi risponde gli mando un messaggio lei mi risponde dopo quattro ore dicendomi che non aveva piacere a vedermi e che forse sarebbe stato il caso forse più avanti le scrivo dicendogli se potevamo sentirci prima che ripartissi almeno un minuto e la continua a dire non mi sembra il caso io A quel punto mi metto in macchina e poi quando arrivo a casa le scrivo “penso che me lo merito Sapere se sei ancora innamorata di me “ mi risponde dopo un ora e mezza che non è più innamorata di me a quel punto io prendo ti
    E rispondo “ grazie della risposta però non credo che 4 mesi ti fanno disinnamorare di me da lì io scompaio cancello i numeri della sua famiglia e tutto lei fa lo stesso ma si tiene come unici contatti i miei due migliori amici dopodiché io il giorno dopo chiamo l’amica per raccontargli tutto l’amica fa finta di non sapere nulla e poi il suo compagno Il giorno dopo ci sentiamo e mi dice che lei aveva chiamato la mattina che non voleva che era stata messa davanti una scelta quale quella di vedersi prima di pranzo o dopo pranzo e che lei non voleva chiudere la situazione così arrivato novembre non faccio nulla lei incomincia a cambiare gli status di WhatsApp foto e compagnia dicendo si fa Instagram cose che lei non aveva mai fatto e da lì poi arriva dicembre quando stavano per uscire dei risultati di un concorso che avevo fatto e che lei sapeva lei non non mi scritto nulla io ho poi manda un messaggio prima dei risultati perché era l onomastico del Papa‘ che non ce più in maniera molto delicata non mi risponde Poi gli mando un messaggio dopo due settimane a seguito di uno status che mise una canzone che diceva “ se mi ami davvero dimmelo “ e a quel punto gli rispondo al punto tale di scrivergli” (Io queste cose le sapevo sempre tramite terze persone) poi niente a Natale gli faccio gli auguri lei non mi risponde gli scrivo che le avevo fatto un regalo che mi avevano rubato e arrivo ‘ il 31 Dicembre quando gli arriva il regalo gli viene detto alla persona che l’ha consegnata “ho ordine di non riceverlo “ comunque riesci a ricevere il pacco il pacco Però poi mi viene restituito il 10 gennaio 😂lì mia sorella la chiama a mia insaputa . una conversazione in cui i punti focali sono so che sei ancora innamorata di mio fratello e le risponde non si tratta di amore ma si tratta di presenza per me la presenza più importante del sentimento perché Per me importante quando ad esempio sei su un letto di ospedale e la persona che ti ama ti tiene la mano Mia sorella incredula al punto tale da dirgli guarda che però io non credo che mio fratello sia stato o è una persona che ti ha abbandonata per tutto quello che ha fatto per te le propone che forse era caso di incontrarsi non per tornare insieme ma per poter parlare dopo una storia dove c’era un progetto importante e mi racconta che mentre le suggeriva ciò la madre Sotto che gli diceva no no no no e poi mia sorella le fa ma tu ci pensi durante il giorno risposta “ e’certo che ci penso “ mia sorella chiusa la conversazione afferma “io non ho capito niente perché a parole sembra sembra che comunque lei non voglio una relazione cioè non voglio più niente ma a sensazioni crede che comunque lei sia ancora presa da te . 10 Giorni dopo la raggiunge tra i contatti e mia sorella e 20 giorni dopo la Ri cancella. Siamo o arrivati ad oggi vabbè comunque io non ho scritto più niente dal 25 dicembre. il periodo di non contatto del tuo libro l’ho già fatto E lo sto continuando a fare . Curare il proprio aspetto lo faccio già in automatico ovviamente sentirsi felice è una cosa un po’ strana perché comunque è una relazione a distanza il periodo ci tiene chiusi in casa quindi è difficile uscire e quindi dall’altra parte e i pensieri i tempi morti ci sono sempre quindi vorrei un consiglio da te perché avrei voglia di contattarla . nell’ultimo messaggio che le mia mandato tramite il pacco (ti ringrazio ma non posso accettare questo pacco per favore non mandarmi più nulla ) non credo che mandandogli una lettera sia giusto quindi avevo optato per mandare uno dei messaggi base che avevi scritto tu nel libro volevo capire se dopo che leggerai la mia storia è una mossa giusta oppure necessita ancora di un ulteriore periodo di non contatto. Sono consapevole della miriade di errori che ho fatto e che continuo forse a fare ( senti ogni due settimane il compagno dell
    Amica per sapere come sta ) Alice imi manca solo il c.d. Aggancio per ristabilire una conversazione perché di che se riuscirò a mettermi di fronte a lei le cose poi possono forse cambiare in meglio perché so dov’è l’errore che ho fatto gli ho dato Troppe certezza che Al punto che lei ha dato per scontato Che mi mettessi anche in questa situazione da parte io senza neanche guardare da parte sua che in quel momento anche io avevo bisogno di lei in più io mi sono fatto trovare debole quindi diciamo la mia sicurezza è venuta meno e ho fatto emergere la mia insicurezza uscendo con l’emotività anche se con lei la mia sensibilità e uscita tantissimo però con la Lontananza con il coviD tutto queste cose ha amplificatO tutto . Tra pochi giorni sono 9 mesi che ci siamo lasciTi. attendo una tua risposta e scusa se sono stato prolisso ma mi sembrava opportuno che avessi una panoramica buona serata

    • Ciao Marco,

      prima di qualsiasi altra cosa ci tengo a sottolineare che il mio non è un libro, ma un articolo 😘
      Ad ogni modo, non preoccuparti per la lunghezza del commento, in effetti così ho potuto capire bene la situazione in cui ti trovi. La mia risposta, dall’altra parte, non sarà molto lunga, e da una parte sono certa che non ti piacerà…ma non voglio prendere in giro nessuno. Sei qui per chiedermi cosa ne penso, e allora ti dirò in onestà cosa ne penso. In ogni caso sappi che non devi prendere le mie parole come oro colato, perché si tratta pur sempre e solo di un consiglio.
      Io credo molto semplicemente che tu debba metterti il cuore in pace con la tua ex ed accettare il fatto che per lei non c’è più modo di vedervi riuniti. Non ho contato quante volte tu abbia cercato di ricontattarla, senza considerare il tempo che ti sei fermato in Toscana ed il regalo fatto a Natale, ma la risposta è sempre e solo stata una da parte sua, ovvero che dovevi rispettare la sua decisione. Una persona, di fronte a certi gesti, se è ancora minimamente innamorata si lascia andare o, per lo meno, fa trapelare un minimo di emotività. Qui, invece, non possiamo certo dire la tua ex ti abbia dato modo di capire che è ancora innamorata o che si sta facendo desiderare per farsi corteggiare. Piuttosto, mi sembra che abbiamo a che fare con una persona che ha già preso la sua decisione e che in ONGI SINGOLA OCCASIONE non ha fatto altro che ribadirtelo. Purtroppo è brutto da dire e difficile da accettare, ma certe volte bisogna avere il coraggio di vedere le cose per quelle che sono e, di conseguenza, alzare la bandierina bianca. Quello che potevi fare lo hai fatto (e a parere mio hai fatto anche ben di più), e indietro non ti è mai tornato niente. Io fossi in te, per quanto doloroso, cercherei di mettere un punto a tutto, perché questa è un vicolo cieco che, a parere mio, non ha chissà quali grandi prospettive…
      Mi dispiace molto per la tua situazione, per qualsiasi cosa, io ci sono.
      Un abbraccio,
      Alice

  10. Ciao Alice. Grazie per gli auguri di buon compleanno. Gentilissima. Lei mi ha fatto gli auguri a mezzanotte in punto scrivendomi questo:
    Sono consapevole che questo compleanno non sarà come lo desideravi… Ma volevo comunque augurati il meglio più di quanto auguri a me stessa, perché sei speciale con tutte le tue contraddizioni e paure, sei puro, generoso e buono come pochi, sei prezioso e non smettere mai di credere che sia il contrario. Inoltre volevo dirti che nonostante tutto resterai sempre il mio puccino, questo non cambierà e per te ci sarò sempre.
    Buon compleanno, puccis 😊.

    Ho risposto con. Un semplice grazie mille 😘. In seguito poi l’ho invitata a festeggiare con me la sorella il fidanzato e due amici il mio. Compleanno sabato. Lei prima mi ha risposto con un sei sicuro? Io ho detto certo e un compleanno mica un funerale? 🤣
    Con lei mi sto ponendo con toni Allegri e assolutamente non pesanti. Come giudichi i suoi auguri e il fatto di venire al mio compleanno? Grazie 🙂

    • Ciao Marco, bhe’, mi sembrano delle parole molto belle! Il tuo atteggiamento di porti in modo spensierato è perfetto. Se riesci a starle vicino in modo “amichevole” senza far trapelare le tue reali intenzioni sarebbe ottimo, perché dall’altra parte mi sembra ci sia una persona tranquilla nei tuoi confronti, e non arrabbiata o rancorosa. Perciò ecco, i toni che tieni con lei sono quelli giusti, però attenzione a farti vivo troppo spesso, a chiederle di vedervi spesso o a scriverle non appena ti viene voglia. Va bene mostrarti aperto e sereno, ma questa non deve essere la scusa per dire “Allora ci sentiamo sempre”. Vedi come si comporta lei, cerca di capire se ti cerca ogni tanto, se si fa viva con qualche scusa.. Insomma, non essere sempre tu a contattarla.
      Tienimi aggiornata,
      Alice

  11. Beh si certo, assolutamente non devo contattarla fino a sabato quando ci vedremo per il compleanno. Altrimenti si crede che io mi sia “montato la testa”. A volte a me mi frega la paura di perderla. Per questo vorrei contattarla. Vedremo sabato come va la serata e deciderò se posso un un certo qual modo cominciare a corteggiarla in modo fine, elegante e non pressante.

  12. Ciao Alice. Cmq la serata di sabato è andata bene. Io ero sciolto disinvolto lei all’inizio un po impacciata ma l’ho messa subito a suo agio parlando con lei del più e del meno ecc ecc. Le dissi solo quando eravamo soli che ho accettato la sua decisione xke le cose nn andavano bene mi sono scusato x le volte che l’ho lasciata sola ma non vorrei parlarne più x buttare via la negatività e resettare tutto. Questo nn significa tornare insieme lo so magari fosse così.. Io credo che abbia apprezzato dato che i presenti nessuno si è accorto che noi ci fossimo lasciati. Stasera l’ho incrociata in auto lei si è fermata è io sono tornato indietro. Sono salito in macchina sua x salutarla, lei si è lasciata andare nel farsi abbracciare sia quando sono salito che quando sono andato via dandole anche un bacio sulla fronte ( come sabato avrei potuto fare altro ma nn l’ho fatto x nn metterla. In difficoltà) oggi nn c siamo proprio sentiti solo stasera ci siamo visti. Io non so come fare, vorrei anche mandarle un messaggio carino di come mi fosse venuto desiderio di lei nel solo abbracciarla.. Ma non so se farei bene o male… Grazie

    • Ciao Marco! Bhe’ sono felicissima di sapere che la tua serata di sabato sia andata alla grande, sia per il tuo compleanno, sia con lei. Io eviterei di forzare troppo la mano con i messaggi adesso, per come dicevi tu “evitare di metterla in difficoltà”. Se ti è sembrata aperta e tranquilla nei tuoi confronti non esagerare troppo, lasciale comunque i suoi spazi e lascia che il tempo faccia il suo corso. Ogni tanto puoi farti vivo con una scusa, ma non deve diventare “la regola”. Inoltre guarda se anche lei ti cerca ogni tanto! Comunque mi sembra andata molto bene la serata, il feedback mi pare positivo!

  13. Si. Ma infatti io quando l’ho bussata stasera lei ha accostato con l’auto. Altrimenti non sarei andato. Non ci sentivamo da ieri,oggi tutta la giornata zero. Si cmq non forzo. Sto ricreando solo una complicità e un armonia tra noi per cercare di eliminare il negativo che si era creato tra noi. Ovviamente non devo contattarla sempre io. Grazie dei consigli Alice

  14. Ciao Alice. Ti aggiorno riguardo la mia situazione. Ci siamo rivisti dinuovo stasera. Lei mi ha chiamato xke ci eravamo di nuovo incrociati io ero andato via. Vedendoci mi ha detto che magicamente noi ci incontriamo anche se io e lei non dovremmo ne vederci ne sentirci… Io ho detto sarà il destino però sai sempre sul. Ridere xke nn voglio assolutamente pressarla… Poi in un certo qual modo gli. Ho detto. Che dobbiamo rivederci con calma xke le devo. Dire. Una cosa che ho notato lunedì… (Io ovviamente intendo di bellezza) lei fa la finto tonta xke dice dai dimmi che cos’è? Ho fatto qualcosa? Io. Dico. No assolutamente quando glielo dico le accarezzo il viso…io non so come fare sinceramente. Mi auguro che lei si fermi con me xke ha piacere e non x il semplice fatto che mi voglia bene.

  15. Ciao Alice, purtroppo io e la mia ex ragazza siamo stati assieme quasi 4 anni e mi ha lasciato.
    Abbiamo 7 anni di differenza e purtroppo ci siamo messi assieme quando era totalmente bambina. 20 anni lei – 27 io.
    Aveva una famiglia assente ed ero tutto per lei, purtroppo ho fatto il grande errore di fare da ragazzo,padre, fratello.
    La madre ha sempre fatto di tutto per farci lasciare e io come un cretino ho sempre criticato con lei la sua famiglia. Ho diviso il mio stipendio perchè non lavorava e lei non ha mai capito i sacrifici, ci siamo chiusi sempre solo noi stessi e senza amici o uscite in compagnia. Dopo due anni abbiamo comprato tutta la roba per fare casa. Io mi sono sempre più depresso.
    Io col tempo ho iniziato ad essere veramente molto fragile per sopportare tutto e lei ha iniziato a lavorare su turni di notte e giorno, la vita era ancora più difficile. Prima del covid sua madre per cercare di farmi mollare gli ha comprato un cane, e lei ha dato tutto sè stessa per il cane, scaricava solo li.. sia io che lei per certi versi non eravamo più felici ma i sentimenti erano fortissimi. Poi ha conosciuto amici con cui solo lei giocava h24 a pokemon con loro, e ha sempre più iniziato a condividere la vita con loro e meno con me. Lei ha sempre avuto un modo di fare da bambina e finalmente era contenta di avere una vita sociale. Ogni tanto a lei partiva una crisi che non sapeva cosa provava, ma scoppiava a piangere e disperata diceva che voleva me.
    Poi il 31 dicembre dopo che mi trattava sempre peggio, ho trovato nel suo telefono un messaggio dove faceva la carina con un ragazzo, e lui era normale.. gli ho detto di ridimensionare il rapporto con questo e basta. Lei ha detto che mi amava ma era come se non fosse più così tanto innamorata. Poi un giorno vado via da casa sua e dice che mi ama, arrivo a casa mi chiama e mi lascia.. dice che non riesce più a fingere di amarmi. Il giorno dopo vado a casa sua, mi arrabbio per essere stato preso in giro ecc ecc, finge che siamo in una pausa di riflessione per scaricarmi del tutto quando gli chiedo a che punto eravamo. Il 14 febbraio dovevamo passarlo assieme e invece alla fine ha rifiutato ma mi ha mandato le foto che era al ristorante con i suoi genitori, mi ha reso partecipe della sua vita finche ho fatto un secondo profilo facebook dove mi ha valuto subito aggiungere e ha fatto mosse per farmi ingelosire a posta perchè non glie lo dicevo, finche non gli ho detto: non stiamo più assieme, saranno fatti miei.. arrivava poi a rispondermi ai messaggi dopo ore o a raccontarmi che dormiva quando invece parava con gli altri.
    Io sono stato il rimpiazzo di un ex con cui era stata 2 mesi, e sono stato l’uomo più importante delle sua vita, contando che avevamo già la lista degli invitati e progetti di figli, ma negli ultimi tempi al solo pensiero si sentiva soffocare.
    Lei penso che stia con un altro, che non è quello del messaggio che avevo letto, ma un altro.
    Il 20 febbraio gli ho scritto che com’era la realtà, io ero impazzito ed è stato giusto troncare e che speravo di risentirla e vederla un giorno, lei ha risposto che nel caso ci saremmo rivisti un giorno, sarebbe stato sicuro col sorriso.
    Dopo, lei guardava le mie storie instagram e il mio facebook, ma dopo avermi messo tra persone che non potevano vedere certe cose, tra cui la dedica di una canzone sicuro a qualcuno e che si è fatta due tatuaggi, l’ho eliminata dai social e ho tolto il fatto che sia mia follower su instagram. Non l’ho più sentita, ma dopo questa mia mossa, si è resa conto che l’avevo tolta, la sua famiglia ancora guarda quel che pubblico, lei cerca il mio account per vedere quel che pubblico come storie e ha fatto pure un profilo falso per vedere se avevo messo delle limitazioni. Tutto questo per me è più che infantile.. è passato più di un mese da quando è finita. Io la sto ignorando in tutto, anche se lei pubblica storie, le vedo in anonimo e lei invece mi viene a cercare per vederle.. per ora è l’unica cosa che mi riesco a fare per non dargli l’illusione che non sono lo zerbino scontato. Chiedo un tuo pare su come potermi comportare se a tuo parere ho possibilità

    • Ciao Andrea, innanzitutto mi dispiace molto sapere che la vostra storia è stata resa più difficile di quello che probabilmente sarebbe stato dalla famiglia di lei. Purtroppo non siamo tutte brave persone, e quando questo capita con i suoceri non è mai semplice da affrontare e gestire. Ma credo che il carico di responsabilità che ti sei assunto con questa ragazza ti faccia doppiamente onore. Inoltre, credo che tu abbia reagito bene di fronte a questa situazione che, permettimi, mi sembra un po’ assurda. In questo insieme di parole non trovo molta coerenza: “Lei ha detto che mi amava ma era come se non fosse più così tanto innamorata. Poi un giorno vado via da casa sua e dice che mi ama, arrivo a casa mi chiama e mi lascia.. dice che non riesce più a fingere di amarmi.”
      Se una persona ama, ama punto e basta, non dicendo che però non si sente più tanto innamorata. Ma soprattutto, a dimostrare il fatto che non fosse poi realmente innamorata è proprio il gesto di lasciarti per telefono dopo che eri andato a casa sua e dopo che ti aveva ridetto di amarti. Scusa ma, proprio un comportamento disonesto. Ad ogni modo, ti ripeto, credo che tu ti sia comportato molto bene, specie sui social. Hai fatto bene a sparire, a toglierle il segui e a dirle che quello che fai ora, in fin dei conti, saranno anche fatti tuoi. Io continuerei su questa scia, perché come dici tu, lei non deve pensare che tu sia lo zerbino della situazione. In ogni caso, a parere mio, è forse lei che dovrebbe porsi l’interrogativo di come riconquistare te, e non il contrario. La situazione era pesante per entrambi, non è che tu la stessi vivendo poi così meglio. Senza considerare che, comunque, è stata lei a fare la carina con un altro ragazzo, e non tu con un’altra ragazza. Se posso darti il mio parere, sei nella condizione di farti inseguire: sfruttala. Non hai avuto nessuna mancanza nei suoi confronti, anzi, ti sei messo in prima linea anche per la storia dello stipendio! Credo che sia lei a doversi domandare se è pronta a perderti, ma se io mi ritrovassi nei tuoi panni, onestamente, starei seduta in panchina a guardare. E se quello che vedo non mi piace o non rispecchia quello che ho fatto con amore e sacrificio per anni, probabilmente mi alzerei e me ne andrei. Lei adesso ti guarda le storie perché è curiosa di sapere quello che fai e con chi lo fai, perché in un certo qual modo non le sei del tutto indifferente. Ma tu devi essere bravo a mantenere questo ruolo. Questo è quello che penso 😘

  16. Ciao Mario,
    la tua è una storia un po’ travagliata e prima di dirti cosa ne penso vorrei essere sicura di aver capito bene: tu hai avuto una relazione a distanza e, mentre stava per concludersi, hai incontrato questa nuova ragazza che ti intrigava molto, ma tu sei riuscito a chiudere la storia con la tua ex (la relazione a distanza intendo) solamente due anni fa.

    In questo contesto non capisco se ti riferisci alla ex della relazione a distanza o alla nuova ragazza: “Ha accettato alla fine che si interrompesse il rapporto un paio di anni fa, nonostante ci vedessimo quotidianamente e ci comportassimo, soprattutto lei, come se eravamo ancora una coppia, senza però andare a fondo nell’intimità. Non più.”

    E adesso la nuova ragazza ti ha detto che deve essere sicura dei suoi sentimenti. Quindi, la tua ex della relazione a distanza è uscita completamente dai giochi, corretto? Scusa se ti ho risposto con tante domande ma volevo prima essere sicura di aver capito bene la situazione.
    Appena mi saprai dire, ti dirò anche io.

I commenti sono chiusi.